Resta in contatto

News

Da Cagliari: “Farias? Ecco pregi e difetti…”

diego farias

Dalla chiacchierata con il collega di CalcioCasteddu Giancarlo Cornacchia emergono i tratti della nuova punta del Lecce, elemento dei sardi per quattro stagioni e mezzo.

DOTI. “Farias è un giocatore con una grande tecnica di base. Ha un buon dribbling, paradossalmente ama troppo questo fondamentale, è innamorato della palla. Il rovescio della medaglia di queste caratteristiche potrebbe portarvi, ogni tanto, a vederlo passeggiare mentre la squadra cerca di contenere un’offensiva avversaria. Diciamo non ama il sacrificio in fase difensiva”.

VISIONE. “Caratterialmente è introverso, a volte sembra estraniarsi dalla realtà per chiudersi in un mondo tutto suo. In ogni caso, se messo in condizione può essere determinante in ogni squadra. Ha una grande velocità di esecuzione e una visione di gioco dalla metà campo in poi che hanno in pochi”.

RETI. “Segna gol decisivi, ma dall’altra parte spesso l’abbiamo visto sbagliare molte occasioni prima di andare in gol. Deve sentirsi al centro del progetto per poter dare il massimo. Se Liverani lo segue costantemente può dare tantissimo al Lecce. Il carattere così può essere letto anche come un punto di forza”.

COPPIE. “Affiancato al sardo Mancosu creerebbe un duo offensivo molto tecnico, geniale ed esplosivo. I due potrebbero essere vitali per un attaccante come Lapadula. Il duo Lapadula-Farias? Non sarabbe male: un attacco sì con pochi centimetri, ma con tanta qualità sottoporta e senza punti di riferimento per la difesa avversaria”.

 

 

1 Commento

1
Lascia un commento

avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Commento da Facebook Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Leandro Muccio

Advertisement
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News