Resta in contatto

News

Le pagelle del Napoli: Harakiri Gattuso, difesa da incubo

Difficile trovare delle eccellenze in un pomeriggio buio per la formazione partenopea. Il Lecce ringrazia e porta a casa tre punti.

Ospina 5,5 -Ha evidenti responsabilità in occasione del primo gol. Nella ripresa tiene a galla il Napoli per poi inchinarsi alla magia di Mancosu.

Di Lorenzo 5,5 – Non fa un figurone quando si perde in area Lapadula, non proprio un watusso, in occasione del secondo gol.

Maksimovic 5,5 – Quando può gioca in anticipo e riesce spesso ad avere la meglio sui centravanti giallorossi. Ma si perde nella mediocrità generale della retroguardia partenopea.

Koulibaly 5 – Da incubo il ritorno in campo. Non segue Lapadula, unico uomo alle spalle, che approfitta della respinta di Ospina per il vantaggio. Falco se lo sogna questa notte.

Mario Rui 6 – Parte benissimo mettendo in più occasioni in difficoltà Rispoli. Poi come il Napoli in avanti abbassa il baricentro inizia a soffrire anche lui il palleggio del Lecce.

Lobotka 6 – Nell’inizio dominante del Napoli si esalta, facendo scorrere velocemente il pallone. Viene sostituito all’intervallo per avere un attaccante in più (dal 45′ Mertens 6 – Dà più imprevedibilità all’attacco)

Demme 6 – Il duello con Deiola a centrocampo è tra i più belli ed esaltanti dell’incontro e spesso ne esce vincitore, quando però la squadra si allunga lui perde le distanze e sparire dal gioco. Nel finale però trova l’assist per il gol di Callejon

Zielinski 5,5 – Ha sul piede l’assist per Milik che sbaglia clamorosamente, un errore che segna inevitabilmente una gara che si sarebbe messa in discesa.

Politano 5,5 – Inizia bene, saltando l’uomo e arrivando sempre sul fondo. Col passare dei minuti perde lucidità e porta troppo palla sprecando occasioni importanti. (dal 61′ Callejon 6 – Trova il gol del 3-2 con una bella girata che però vale solo un recupero all’assalto del pareggio)

Milik 5,5 – Pomeriggio da dimenticare. Realizza un gol che stava per sbagliare da zero metri, prova a prendersi un rigore che nemmeno il VAR. Poco preciso nelle giocate, lento e prevedibile, una manna per i difensori giallorossi.

Insigne 5,5 – Non una grande giornata. Si muove anche bene, ha sul suo piede il pallone del 2-1, dove si fa ipnotizzare dal Vigorito. Dopo l’errore si spegne e sparisce dal campo (dal 77′ Lozano sv)

Gattuso 5 – Prende sotto gamba il Lecce, manda in campo troppi giocatori non al top della condizione e alla lunga si fa sorprendere da una squadra con più voglia e quantità della sua.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Hai perfettamente ragione"

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Vucinic una "punta di diamante" la definizione corretta ."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Classico di chi non sa argomentare, girarla sul piano personale. Il tuo? Solo pregiudizio e necessità di sentirsi duro e puro senza averne fisiologia..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ottima scelta quella di ingaggiare quelli tra loro che possono ancora lavorare per il Lecce, anche se piu di lavoro dovremmo chiamarla passione"

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."
Advertisement

Altro da News