Resta in contatto

News

Sta per finire l’era D’Aversa a Parma: pronto Liverani, dopo il no al Genoa

Continuano i capovolgimenti di fronte legati al futuro dell’ormai ex tecnico del Lecce. In giornata, il Parma sta valutando seriamente l’ingaggio del romano, stimatissimo dal nuovo d.s. Carli.

Fabio Liverani al Parma. Ora è più di un flirt. I ducali stanno per sancire la fine del lungo e glorioso legame con Roberto D’Aversa, fautore della rinascita post fallimento. 1340 giorni di successi e di tre promozioni dalla Serie D alla Serie A.

Ma cosa ha causato questo scossone in Emilia? Marcello Carli e Alessandro Lucarelli si sono incontrati spesso tra la Sardegna e Collecchio, quartier generale del Parma. Il tecnico non godeva già della piena fiducia già alla fine del campionato. Il Parma ha un progetto di ringiovanimento della rosa, ponendosi come obiettivo la salvezza. D’Aversa ha deciso di non sposare le nuove intenzioni dopo un decimo posto entusiasmante.

Qui i fatti s’incrociano decisamente con lo scossone salentino di due giorni fa. Fabio Liverani è stato sollevato dall’incarico di allenatore del Lecce dopo l’eccessivo temporeggiare sul fronte rinnovo, e, ovviamente, la forte stima di Carli è un fattore importante per la scelta del nuovo allenatore mentre le strade con D’Aversa si stanno separando.

Anche altre congetture esterne giocano a favore di Liverani al Parma. Lo Spezia, dopo la promozione di ieri, è intenzionato a confermare Vincenzo Italiano. Il tecnico era graditissimo dal Genoa di Daniele Faggiano, passato dal Parma ai rossoblu. Rimasto senza la prima soluzione, il Grifone ha sondato anche la disponibilità di Fabio Liverani. Secondo quanto riportato da Tmw, Enrico Preziosi in persona ha contattato recentemente Liverani. Il tecnico però non dimentica l’esonero tribolato del 2013 e risponde picche.

Con il Parma, Liverani e Carli si accorderebbero per un triennale in linea con il progetto di valorizzazione innescato. L’alternativa, l’unica disponibile, sarebbe Maran, tra i profili non optati da Pantaleo Corvino prima della scelta per Eugenio Corini a Lecce. Riproporre il legame tra Marcello Carli e Rolando Maran dopo l’esonero di Cagliari, però, al momento è quantomeno un opzione secondaria rispetto alla carta Liverani.

 

 

21 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
21 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Barbas era il numero 1 gli altri tutti dietro, chi non è più giovane e ha visto giocare Beto ti dice senza paura di essere smentito che era uno dei..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Boniek purtroppo era invidioso di lui, perché non arrivava al suo livello. Come faceva a dirigerlo?"

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per chi era tutte le domeniche allo stadio e un ricordo che ancora oggi si sente la mancanza si sente soprattutto come spogliatoio nonostante era di..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da News