Resta in contatto

News

Pettinari: “Due anni fa tanta sfortuna, ora voglio dimostrare al Lecce chi sono. In attacco con chiunque”

Presentato stamattina in conferenza stampa Stefano Pettinari, attaccante giallorosso di ritorno dopo l’esperienza del 2018/19.

RITORNO AL PASSATO. “Il mio è stato un arrivo all’ultimo minuto visto quello che è successo a Trapani, e sono molto contento di vestire nuovamente la maglia del Lecce. Quest’anno come due anni fa arrivo dopo una stagione molto positiva, visto che anche a Pescara avevo segnato tanto. Spero vada meglio, anche perché nella precedente esperienza nel Salento non sono stato fortunato, causa qualcosa che non mi andò giù ma che è superata e soprattutto l’aspetto fisico. Subii infatti uno stiramento, cosa che non mi era mai accaduta prima”.

FIDUCIA. “Riesco a dare il meglio di me quando ho la fiducia, senza la quale spesso non riesco ad adattarmi ed esprimermi. In passato ho anche sbagliato io a cambiare maglia talvolta un po’ troppo presto, poi con gli anni è stato sempre legato alla situazione che consentiva di esprimermi o meno. L’anno scorso sono riuscito a fare così bene proprio perché sentivo una grande fiducia intorno a me”.

INIZIO STAGIONE. “Non ho avuto un approccio di stagione semplice perché a Trapani ci è stato vietato di fare la preparazione, poi ho avuto a che fare con una lombalgia che ha ritardato il mio inserimento. Ora però sto bene, e sono pronto a dare una mano al gruppo e dimostrare le mie qualità. Sento la fiducia del mister e sono pronto a ripagarla”.

IN COPPIA. “Quando sono stato inserito come prima punta vicino alla porta ho sempre fatto meglio. Poi certo ho giocato in un tridente e con altri tipi di schieramenti, anche da seconda punta. Non credo vi siano problemi sotto questo punto di vista. Posso giocare in coppia con lo stesso Falco”.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Credo che il calcio sia un viaggio senza tempo dove le bandiere i miti che personificano una squadra rimarranno nella memoria degli anziani che un..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ricordi bellissimi grandissimo campione maradona lo voleva al napoli insieme a lui ma avevano tanti giocatori in quel ruolo perciò immaginate un..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Un mito per questi colori, sarebbe bello che attorno al via del mare si costituisse un percorso delle stelle per dare un tributo a tutti queste grande..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Ole olè"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da News