Resta in contatto

Bacheca del Tifoso

A Venezia niente reazione ma sconfitta “minima”. E’ un Lecce cotto o può riprendersi subito?

I giallorossi approcciano male anche agli spareggi per la promozione. Da salvare c’è solo un risultato che tiene tutto aperto.

Dopo aver chiuso malissimo la stagione regolare, il Lecce non dà segni di reazione e perde, giocando malissimo, la semifinale d’andata a Venezia. I salentini sono stati sopraffatti dai lagunari pressoché sotto ogni punto di vista, non riuscendo mai ad essere pericolosi. C’è però ancora un’opportunità per raddrizzare la stagione e cercare la promozione fino all’ultimo, ma servirà tutt’altra prestazione.

Ora tocca a voi, come sempre, raccontarci delle sensazioni che il match vi ha lasciato, esprimendovi sull’argomento.

Lascia il tuo commento sotto questo articolo nella discussione aperta tra tifosi giallorossi.

41 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
41 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Rimango sempre dell’opinione che il nordico Corini si sia venduto, dopo il giro del Nord Italia facciamo il campionato della Padania

giuseppe
giuseppe
2 mesi fa

E’ già stato detto di tutto e di più… ormai la prima partita è andata… pensiamo alla seconda e principalmente a vincerla… e poi si penserà alla finale… Forza Lecce!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Cotto bruciato

Goleccego
Goleccego
2 mesi fa

Siate ottimisti, perché domani giocheremo in 11 contro 11 (con Pettinari) e non in 10 contro 12 (con Stukazsky o Staminsky o comu ka**u de dice)!

Totò
Totò
2 mesi fa

Come si fa a rinunciare a 30/35 milioni di euro???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Se ritroviamo il Pettinari delle 6 vittorie consecutive si può fare ?❤️?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Giovedì dal primo minuto abbiamo bisogno di pressarli in modo asfissiante…indurli continuamente all’errore…ne saremo capaci? secondo me è questa l’arma vincente…il Lecce visto ultimamente sembra sembra spompato già ad inizio gara ma se almeno i primi 45 minuti li affrontassero con grinta e convinzione potremo andare al riposo con un buon risultato ed affrontare il secondo tempo gestendo la partita con le inevitabili ripartenze che il Venezia è costretto a lasciarci in quanto spinto in avanti dal risultato negativo… il Lecce di oggi ne sarebbe capace?…me lo auguro con tutto il cuore…forza Lecce…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Siete una massa di pezzenti venduti al miglior offerente complimenti

Paolo Personè
Paolo Personè
2 mesi fa

È un Lecce ormai stracotto,ma lo è dalla sosta, dopo le sei vittorie consecutive non è più sceso in campo, peccato potevano riprendere la serie A .

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Non vogliono andare in A…

RDN
RDN
2 mesi fa

Un vecchio classico demodé

Stefano
Stefano
2 mesi fa

Assurdità. La serie A rappresenta un tesoretto per un piccolo club come il Lecce. La verità è che non abbiamo né squadra e né carattere per vincere i playoff. E le gravi responsabilità cadono su Corini e sul suo non saper gestire mentalmente tutte le fasi delle partite e del campionato intero….

Antonio Arnesano
Antonio Arnesano
2 mesi fa

Questo sarebbe gravissimo..troppo grave per essere vero..non potremmo perdonarlo…queste situazioni invece si sono gia’ viste nel calcio..anni fa il napoli di maradona a pochi turni dalla fine del campionato aveva lo scudetto gia’ cucito sulle magliette ma nelle ultime tre partite si fece raggiungere e superare dalla juve..le squadre possono crollare con tutte le pressioni che ci sono in italia..e’ gia’ accaduto e la responsabilita’ e’ solo nella maturita’ e capacita’ di dominare l’ansia, che non ha nulla a che fare con le capacita’ tecniche di giocatori ed allenatore..si tratta del temperamento dei giocatori che hai..il lecce e’ fragile caratterialmente..non… Leggi il resto »

Andrea74
Andrea74
2 mesi fa

Che il Lecce abbia sbagliato in pieno la preparazione è sicuro al 1000% . La squadra è stata altalenante per tutto il campionato, Lo stesso Corini a metà strada ( era gennaio credo), disse che il richiamo della stessa , era stata fatta in previsione di un’accelerazione finale. Così non è stato, sono 6 partite che i calciatori sono stanchi, sulle gambe, letteralmente cotti. Il problema è che a ruota sono diventati stanchi mentalmente, ora che serve di più dopo aver perso la promozione diretta. Alla condizione atletica non ottimale , si aggiunge la mancanza di gioco in attacco, gli… Leggi il resto »

Stefano
Stefano
2 mesi fa

Noi tifosi ci crediamo ancora perché siamo pazzi! Ma loro? Dove stanno con la testa? Spero di cuore che si facciano tutti un esame di coscienza e giochino tutti con il sangue agli occhi. Poi, indipendentemente da come finirà, mi auguro che l’avventura di Corini finisca qui… A mio modo di vedere il calcio, non è un allenatore vincente…

Danilo
Danilo
2 mesi fa

Probabilmente ieri abbiamo toccato il fondo del barile.
Speriamo di avere in corpo ancora un po’ d’aria ed un po’ di orgoglio.
Non chiedo di vincere ad ogni costo…chiedo di provarci.
Dobbiamo provarci!!
Buttiamo il cuore oltre l’ostacolo.
11 saranno loro..
11 saremo noi..
Il treno passa, e noi non riusciamo a saltarci dentro..continuiamo a prendere sportellate in faccia: ormai sono 5 e sono arrivate tutte dritte nei denti.
Proviamoci..col cuore, con i nervi, con l’orgoglio!!!
…e speriamo che sia il salto giusto!!! Tanto alle sportellate in faccia ci abbiamo fatto il callo!!!
Fooooooorza Lecceeeeeee

Michele
Michele
2 mesi fa

Se guardiamo alla partita di andata e alle ultime di campionato sicuramente le sensazioni non sono positive, anche se per il campionato dobbiamo tener conto che si il Lecce era secondo sino alle ultime 4 giornate, ma aveva fatto una ricorsa importante per scalare la classifica. Comunque io spero anche in un calo fisico del Venezia tenendo conto di aver giocato un turno con il Chievo condito dai tempi supplementari. Forza Lecce, sempre!

Cri
Cri
2 mesi fa

Sono stati capaci di delapidare tutti i vantaggi che avevamo dal 2°posto,ai due risultati su tre ai Playoff, come si fa a essere ottimisti? Solo il risultato ancora non ci condanna. Ci fosse un allenatore che motivasse la squadra forse ci sarebbe una possibilità, ma con Mastrolindo la vedo nera

Pietro
Pietro
2 mesi fa

Cotti e stracotti.
Per carità sperare non costa niente ma, dimostratemi, come si fa ad avere fiducia
, dopo appena 3 gg. dalla Waterloo di turno, in 11 +(1) cadaveri

Nicola
Nicola
2 mesi fa

Per la partita di giovedì siamo rimasti solo noi tifosi che ancora ci crediamo, speriamo che questi 2 giorni i calciatori si facciano tutti un esame di coscienza…tirando fuori gli attributi…Forza Lecce.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Io credo che la nostra tanto agoniata seria A, l abbiamo persa molto prima di ritrovarci a disputare i playoff. Rimango sempre molto critico con Mr. Corini; discutibili molte sue scelte nei moduli e nello scegliere i giocatori da insentire in formazione. Problema Mancosu a mio avviso determinante per il “far girare” la squadra, la sua assenza l’abbiamo pagata a caro prezzo, pur avendo un Coda strepitoso . Spero vivamente di poter gioire a fine playoff e secondo me, con questo Venezia possiamo tranquillamente ribaltare le sorti ma solo giocando con il cuore, per la nostra Terra per i tifosi.… Leggi il resto »

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Cotto … Purtroppo decisamente cotto. Speriamo in una magia del singolo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

No. Ci sarà una reazione (forse) nel primo tempo, ma poi arriverà il gol avversario a cui non sapremo più reagire. Film visto rivisto e stravisto.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Senza un gioco sin dall inizio d anno ci potrà salvare solamente una situazione fortuita ( una punizione ….un rigore …un autorete ) , anche perché siamo ormai spompati .Ieri il Venezia sembrava che giocasse con 20 giocatori, specialmente nel primo tempo. Cmq AVANTI LECCE AVANTI SALENTO ?❤??

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

E’ da 5…6 partite che abbiamo questo ritmo!
Non penso ad una svolta giovedi..ed in piu’ la nervosita’ di dover vincere a tutti costi per passare il turno, sara’ durissima!
Comunque la Serie A non l’abbiamo mica persa con il Venezia ma gia’ molto prima! (In caso dovessimo uscire fuori giovedi)!!
Forza Lecce!!!

Salento81
Salento81
2 mesi fa

bisogna provarci… la cosa che mi lascia interdetto È il fatto che una squadra che stava andando come un treno … di colpo deraglia e non ne viene più a capo. Se c’è una partita decisiva… puntualmente si fa cilecca… sembra più un problema di testa che tecnico. Poi l’attacco è un pianto… Coda quando non è in giornata (spesso, nelle ultime partite)… non ne imbrocca una… idem Stepinski… Rodriguez spesso infortunato, Yacin (o come si scrive)… mai pervenuto… Mancosu che da tempo non è più lo stesso. Chissà quanti lasceranno Lecce se non si va in A.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Reagite,…fatelo per i tifosi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Dobbiamo sperare, dobbiamo provarci…ma, oggettivamente, è molto molto difficile. Spero ci sorprendano i ragazzi, dopo averci sonoramente deluso in ogni gara dell’ultimo mese

Tommy
Tommy
2 mesi fa

In 45 anni che seguo il lecce mai visto un crollo così nel finale di stagione. Comunque la speranza è l’ultima a morire, basta una botta di c…e la barca si raddrizza quando sembra che stia per affondare. Giovedì henderson e pettinari in campo dal 1′, mancosu (ha legittimamente altro per la testa) negli ultimi 20-25 minuti, il turco in perenne ritardo di condizione rimanga comodo in panchina, il greco se ha gamba e voglia di impegnarsi in b può fare la differenza.

Giorgio Cheva
Giorgio Cheva
2 mesi fa

Svegliaaaaa

Carlo
Carlo
2 mesi fa

Considerato il tipo di partita fatta a Venezia mi sarei aspettato una difesa a 3 con una punta in meno. Riproponendo il solito schema può andar bene col Venezia ma avrebbe gioco facile il Cittadella, salvo sorprese da parte del Monza. Il Lecce soffre maledettamente la fisicità e aggressività a centrocampo. Una carenza storica rimediata lo scorso anno con Barak e Deiola. Purtroppo gli errori si sono ripetuti.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Play Off 2018/2019 il Verona quinto in classifica con 52 punti (ben 10 in meno rispetto a quelli conquistati da noi) e che nelle ultime sette partite aveva raccolta la bellezza di 4 punti perdendo in casa 3-0 col Benevento, 3-2 con il Livorno e 3-0 a Cittadella, gioca i play off eliminando il Perugia solo ai tempi supplementari, il Pescara con 0-0 e 1-0 e infine il Cittadella, dopo aver perso 2-0 all’andata chiude con un 3-0 al ritorno. Il Verona ora è felicemente in serie A da due stagioni (con altri problemi, per carità). Anche noi abbiamo chiuso… Leggi il resto »

cosimo marino
cosimo marino
2 mesi fa

Complimenti per la saggezza delle considerazioni. E’ deprimente assistere comunque.
al massacro messo in atto da tanti pseudo tifosi. Agilissimi a salire sul carro del vincitore quanto rapidi a saltare nella difficoltà. Queste partite sono un terno al lotto…e noi possiamo ancora farcela. Limitiamoci a fare i tifosi. La fede è un dogma , le scorciatoie sono per i tifosi d’occasione. Forza Lecce . Sempre

Giuseppe Guido
Giuseppe Guido
2 mesi fa

Il Verona fece subentrare Aglietti a Grosso

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

tutto puo’ essere.ma sono sfiduciatissimo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

None… È cottu.???❤

Bepi
Bepi
2 mesi fa

Play Off 2018/2019 il Verona quinto in classifica con 52 punti (ben 10 in meno rispetto a quelli conquistati da noi) e che nelle ultime sette partite aveva raccolta la bellezza di 4 punti perdendo in casa 3-0 col Benevento, 3-2 con il Livorno e 3-0 a Cittadella, gioca i play off eliminando il Perugia solo ai tempi supplementari, il Pescara con 0-0 e 1-0 e infine il Cittadella, dopo aver perso 2-0 all’andata chiude con un 3-0 al ritorno. Il Verona ora è felicemente in serie A da due stagioni (con altri problemi, per carità). Anche noi abbiamo chiuso… Leggi il resto »

Antonio Arnesano
Antonio Arnesano
2 mesi fa
Reply to  Bepi

Bella analisi sulla quale, piu’ che riflettere, c’e’ da sperare..di certo siamo arrivati ad una parte sempre difficile del campionato, in una condizione sportivamente rischiosa..troppi giocatori in riserva e con poco nerbo..ma si sa..nel calcio ci sono svolte inaspettate ed improvvise e speriano arrivi giovedi’ con il venezia..chiediamo ai tifosi se vogliono andare in serie A, ma facciamocelo dire anche da gente come Coda, Mancosu, Gallo e Bioekengren se hanno voglia di giocare nel massimo campionato il prossimo anno…o correre e prendere legnate cone ascoli e pisa in casa anche l’anno prossimo…dipende solo da loro se hanno voglia di tornare… Leggi il resto »

Manlio Giaracuni
Manlio Giaracuni
2 mesi fa

Sì, ma io cambierei qualcosa perché così siamo davvero troppo prevedibili. Il modulo può anche restare questo, tuttavia vanno provati dal primo minuto Calderoni, Taxi-Hjulmand insieme e almeno uno tra Rodriguez e Pettinari anche se non sono al meglio. Senza Henderson, poi, meglio non scendere nemmeno in campo

Novolese
Novolese
2 mesi fa

Non sarà facile, ma dobbiamo provarci!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Siamo cotti mentalmente e fisicamente…servirà un miracolo

Altro da Bacheca del Tifoso