Resta in contatto

News

La lettera d’addio di Venturato al Cittadella: “La A sfiorata mi ha lasciato un vuoto. Lascio per rispetto”

Attraverso una lunga lettera di commiato il tecnico Roberto Venturato ha salutato il club veneto.

“Negli ultimi 6 anni della mia vita ho inseguito un sogno: andare in Serie A con il Cittadella, partendo dalla Lega Pro. Ci ho provato giorno dopo giorno, con ENTUSIASMO e PASSIONE, insieme al presidente Gabrielli e al direttore Marchetti (grazie per l’opportunità, Stefano), allo staff tecnico, allo staff medico e fisioterapico, a tutti i calciatori, a tutte le persone dell’ambiente Cittadella.

Abbiamo vinto la Lega Pro in modo travolgente, con 11 punti sulla seconda, e siamo stati a un passo dalla Coppa Italia, persa in finale con il Foggia. Abbiamo affrontato la B di petto, con cinque vittorie di fila ma soprattutto con la determinazione di chi voleva conquistare quel sogno. Ci siamo giocati questa possibilità raggiungendo i play-off per cinque anni di fila, vivendo momenti in cui il sogno è stato davvero vicino, con due finali ed una semifinale. SENZA MAI MOLLARE.

È stato bellissimo, bravi a tutti. Dopo la finale di Venezia ho percepito che il mio percorso era arrivato al termine. Aver sfiorato per l’ennesima volta QUEL SOGNO mi ha ha fatto provare una sensazione di vuoto e per rispetto del Cittadella ho scelto di fare un passo indietro. La scelta più difficile di un CAPITOLO BELLISSIMO della mia carriera e della mia vita. Oggi posso solo ringraziare pubblicamente tutte le persone che mi hanno dato la possibilità di vivere certe EMOZIONI. Uniche. Come il sentimento che mi lega alla famiglia Cittadella. Una squadra piena di grandi professionisti a cui sarò sempre riconoscente”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Lorusso è il giocatore simbolo di tutta la storia calcistica del lecce. È stato un grande è stato tra i primi giocatori ad essere molto altruista..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Sei stato un grande. E che dire di quelle punizioni di collo esterno. Magiche"

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Prima di scrivere di sor Carletto dovevate sentire lui e stato citato tutto ma le sue vere origini. Fu scoperto da Costantino Rozzi e le vere gesta la..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Il talento più puro che abbia indossato la maglia giallorossa..."
Advertisement

Altro da News