Resta in contatto

News

Pordenone, Tedino si ri-presenta: “La salvezza è un patrimonio della nostra gente”

L’ex allenatore della Virtus Entella torna per la terza volta nella sua carriera sulla panchina del Pordenone.

Ecco le sue parole raccolte dai colleghi di Trivenetogoal.itMi sembra di non essere mai andato via e mi piacerebbe portare questo mio entusiasmo in gioco. I tifosi vogliono che la squadra dia tutto perché il primo a trascinare i tifosi sarà il nostro atteggiamento. La nostra tifoseria è fatta di gente sana, ci aspetta e ci seguirà. Il fatto di subentrare in corsa è meno complicato rispetto ad altre parti. Non bisogna avere alibi, io per primo. La cosa peggiore è che io possa dire: “Dove andiamo con questa squadra?” o il giocatore che dice “Dove andiamo con questo” o il presidente dica “bisognerebbe fare così””.

“Dove c’è un capo e un gruppo ci sono mansioni ben definite. Si perde ma si muore in campo. Tutti devono avere lo stesso tipo di atteggiamento. Dobbiamo riportare entusiasmo, coraggio e orgoglio personale. La salvezza è un patrimonio di tutti, la città quando c’ero io ha dimostrato di volerci seguire. Il Bottecchia era la nostra forza, andremo a Lignano. La gente sa che lavoriamo per mantenere questo tipo di spettacolo”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Perfavore Ulivieri non farebbe panchina neanche in una squadra di serie C"

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Barbas era il numero 1 gli altri tutti dietro, chi non è più giovane e ha visto giocare Beto ti dice senza paura di essere smentito che era uno dei..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per chi era tutte le domeniche allo stadio e un ricordo che ancora oggi si sente la mancanza si sente soprattutto come spogliatoio nonostante era di..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da News