Resta in contatto

Le pagelle di Calciolecce

Le pagelle di Lecce-Vicenza: clonate Hjulmand. Listko si prende la scena, Strefezza artista

Lecce-Vicenza, le pagelle: il brasiliano inventa gol, il polacco li fa, Coda entrambe le cose ma sbaglia troppo. Dietro tante luci e qualche ombra.

GABRIEL 6

Serata di ferie per il brasiliano, che a mala pena vede tre-quattro palloni giungere dalle sue parti. Sempre attento sui cross lunghi degli ospiti, prova anche a far partire prontamente un paio di ripartenze. Incolpevole è dir poco, invece, su quel rigore in movimento che è la rete finale di Meggiorini

CALABRESI 6

Tanto abile nel metterci fame e grinta che sovrastano gli avversari quanto talvolta arruffone con la palla tra i piedi. Il romano alla terza da titolare degli ultimi dieci giorni risponde presente alla fiducia concessagli dal tecnico, che gli chiede intensità e supporto a Strefezza che non mancano. Con più precisione avrebbe concluso il match con un gol o un assist all’attivo

LUCIONI 6,5

Si mangia l’acerbo Mancini, che saluta il Salento senza conoscere la forma del pallone. Stessa sorte di tutti gli altri che vestono la maglia biancorossa eccetto Meggiorini, sul quale non riesce a chiudere dopo errore di Dermaku. Ci mette la zampa nel bis di Coda e la testa nella ripresa, quando sfiora il tris negatogli da Grandi

DERMAKU 6

Sufficienza perché per 93 minuti non fa toccare palla agli avversari, sia sulle palle alte che nei tentativi di incursione. L’italo-albanese garantisce copertura alle spalle di un centrocampo in palla, così il Lecce è in pieno controllo. Tranne quando, a due giri di lancette dal novantesimo, si addormenta decidendo di non saltare e favorendo così la sponda di Da Cruz che manda in gol Meggiorini

BARRECA 6

Titolare nuovamente dopo il break di domenica, rieccolo a collezionare discese sulla fascia mancina. E’ il primo a provarci con un potente ed impreciso sinistro da fuori: da apprezzare il coraggio. Poi lavora soprattutto nel contenimento, tanto con un Listkowski così da quella parte spingere non serve poi così tanto

FARAGO’ 6

Esordio dal primo minuto con la nuova maglia dopo i tre assaggini di scorsa settimana. L’ex Cagliari tarda un po’ ad entrare in gara e, dopo il vantaggio ospite, causa due punizioni che danno chance da non poco ai berici. Poi ritrova la bussola ed inizia a spadroneggiare anche lui, aiutando Strefezza a sprigionare la propria classe

HJULMAND 7,5

Il danese è una montagna impossibile da scalare per ogni uomo in maglia Vicenza, se non per qualsiasi avversario cadetto avrebbe calcato il terreno del Via del Mare quest’oggi. La sua abilità nel girare palla e nel vanificare il continuo pressing ospite merita la standing ovation che lo stadio gli tributa all’uscita dal campo. Il numero di sportellate vinte e di palloni giocati bene (spoiler alert: tutti) davvero non si contano ed il gioiello del Lecce è il migliore in campo

BJORKENGREN 6,5

Tra i migliori in assoluto c’è anche il cugino di Hjulmand, lo svedese che gli protegge il fianco sinistro garantendo efficacia in entrambe le fasi. Il 23 giallorosso ancora una volta offre garanzie a Baroni che può concedere così il giusto riposo a Gargiulo. Un gol sfiorato, assist ed energie inesauribili nella sua partita

STREFEZZA 6,5

Il Gabri Maravilha versione 2022 si sta adattando bene ai riguardi particolari che ormai ogni difesa gli riserva. Il risultato è che sì, lascia partire una sola volta un destro ribattuto, ma dall’altra parte ha più tempo per pennellare assist clamorosi per i compagni. Nel finale di prima frazione, quando si accende, lancia Listkowski che crea la palla-gol mangiata da Coda prima del cioccolatino per Coda stesso, che coglie il palo e ribatte in rete

CODA 6,5

In attesa di ritrovare pienamente forma e brillantezza, trova innanzitutto il gol. Un gol cattivo, arrivato dopo due altri clamorosamente mangiati (il colpo di testa di pochi istanti prima e il piattone incredibilmente sparato in curva da zero metri). No, ancora non è il Coda che tutti conosciamo, ma nel frattempo torna ad essere un incubo per le difese avversarie tra gol di rapina ed assist delizioso per Listkowski

LISTKOWSKI 7

Il polacco ha deciso che il tempo di sprecare occasioni è ormai finito. Così, dopo Roma, si prende anche Lecce, la sua Lecce che lo ha aspettato, gli ha dato fiducia, ed ora lo sta vedendo sbocciare gradualmente. Intanto si è sbloccato davanti al pubblico amico con un piattone chirurgico a cui ha fatto seguito lo strepitoso petto a seguire con tocco per Coda che mangia il bis

GALLO 6

In campo a freddo, anche oggi mostra buona gamba e voglia di far esultare i tifosi. Finale di gara di attenzione e sostanza

MAJER 6

Qualità per mantenere il possesso palla ed abilità nell’avviare due ottime ripartenze non sfruttate dai compagni. Peccato per l’evitabile nervosismo nel finale

DI MARIANO 6

Voto di fiducia per un attaccante che sta vivendo un momento quasi opposto rispetto a Listkowski. Spreca un ottimo contropiede dei suoi, ma mette anche una bella palla che per poco Coda non rende il 3-0

HELGASON sv

BLIN sv

BARONI 7

Stesso risultato rispetto a domenica in una partita ben diversa, partita in forma diesel e poi dominata in scioltezza fino alla sciocchezza finale che ha regalato un brivido che i giallorossi non meritavano. Con un minimo di freddezza in più il 3-0 sarebbe stato scontato e portato a casa con un’agevolezza che, nonostante la classifica delle due squadre, non era certo da mettere in preventivo. Il Lecce ha comunque fatto il suo dovere e lo ha fatto bene, dando continuità di prestazione e di successi: il primo posto è il premio che, al momento, il Lecce sta dimostrando di strameritare

VICENZA:

Grandi 6,5 Bruscagin 5 Brosco 5 De Maio 5,5 Crecco 5 Di Pardo 5,5 Zonta 5,5, Ranocchia 5,5 Giacomelli 6 Diaw 5,5 Mancini 5 Meggiorini 6,5 Proia 6 Boli 5,5 Da Cruz 6,5 Bikel 6 All. Brocchi 5

50 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
50 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Carletto uno di noi... Xsempre"

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Ai tempi di Lorusso e Pezzella il Lecce partiva sempre con grandi ambizioni, finalmente arrivò Renna che, in un certo qual modo, ha dato il via al..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Esagerato,ha condizionato la partita.Spero perdano domenica e retrocedano"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Sei l'orgoglio di LECCE e del SALENTO intero! Come Calciatore e come Uomo! GRAZIE CHECCO, da SEMPRE UNO di NOI!"

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Vucinic una "punta di diamante" la definizione corretta ."
Advertisement

Altro da Le pagelle di Calciolecce