Calcio Lecce
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Il personaggio giallorosso – Stendardo: “Da 29 anni nel cuore di Lecce, sempre con le stesse passioni”

Il proprietario del Road 66 e una storia partita da lontano e che continua, rinnovandosi, ad esser protagonista nella città di Lecce con i cui colori ha un forte legame. La redazione di CalcioLecce.it ha avuto il piacere di intervistarlo

Nel cuore di Lecce sia geograficamente che metaforicamente, il Road 66 è dal lontano 1996 uno dei principali riferimenti per chi abbia voglia di trascorrere una serata in pieno centro con cibo e birra di qualità. Da quei tempi non ha mai smesso di crescere, sia come location che come offerta, sempre nel mito della Historic Route 66 statunitense. Questo grazie alla passione, alla cura ed alla voglia di ricercare nuove opportunità di uno dei suoi fondatori, Danilo Stendardo.

Buonasera Danilo, come descriveresti il vostro progetto?

“Parliamo di un progetto che parte da lontano, da quando 29 anni fa quattro amici decisero di dargli vita. Oggi abbiamo diviso nel nostre strade, ma a portare avanti il Road 66 ci siamo io, mia sorella Vanessa e Simona Greco, questo ormai da 10 anni. Un anno e mezzo fa, in piena pandemia, abbiamo deciso di rilanciare con un grosso ampiamento del locale, passato da 160 a 350 posti interni, ricevendo una grande risposta di un pubblico che non ha più a che fare con le grosse file di un tempo, visto che ora possiamo accogliere tutto. Anche il menù è stato ampliato, questo anche grazie a delle cucine divenute più grandi e con macchinari 4.0 che ci permettono la lunga cottura a basse temperature e fritture a massima regolabilità. Ora abbiamo novità importanti per la nostra cucina steak house che ci rende una grande griglieria in grado di avere diverse tipologie di tagli difficilmente trovabili tutti insieme. Il tutto naturalmente affiancato ad una birreria di qualità, oltre al quid in più rappresentato dalla nostra offerta di cucina Tex-Mex che permette anche alle persone dai gusti gastronomici più esigenti di essere soddisfatte”.

Cosa pensi abbia in comune la tua attività con un club come il Lecce?

“Sicuramente la voglia di condividere la forte passione di cui è portavoce. Noi siamo infatti stati tra i primi in assoluto a scegliere di investire, ormai quasi trent’anni fa, su piattaforme satellitaria com’erano ai tempi Tele+ e Stream, questo per vedere il Lecce e non solo. Noi sceglievamo di vedere il nostro Lecce davanti ad una birra e ad un panino e così è anche oggi. Nonostante tanti cambiamenti radicali nelle abitudini quotidiane, tantissimi tifosi salentini hanno tutt’oggi l’abitudine di seguire il nostro Lecce da noi, quanto questo gioca i match in trasferta in particolare ovviamente. Molti di loro da decenni chiedono lo stesso posto, lo stesso tavolo, per abitudine e per scaramanzia. Poi, negli anni, quasi tutti i calciatori sono stati nostri ospiti nel locale, oltre naturalmente al presidente che viene a festeggiare spesso da noi traguardi importanti. È un connubio bellissimo”.

Tra ieri e oggi, cosa rappresenta per te il Lecce?

“Sempre la stessa cosa: mio nonno e mio papà che mi portavano allo stadio quando avevo due anni. È una passione tramandata, unica perché a casa mia si tifava sempre e solo Lecce, una passione rimasta enorme ed immutata. Certo, mi hanno inculcato la passione per un po’ tutto il calcio, ma per un solo club. Sono smodatamente innamorato dei giallorossi”.

Concludendo, quale piatto del vostro menu, a cui sei particolarmente legato, proporresti?

“In linea generale proporrei i nostri hamburger, ovviamente disponibili in numerosi formati, perché vanno oltre qualsiasi immaginazione di hamburger che si possa avere. Ed è così da 30 anni, sempre accoppiati a birre importanti. Come carni proporrei poi il piatto di “Cut onion beef”, straccetti di black angus con rucola, cipolla caramellata, pomodorini gialli soleggiati e scaglie di grana. A quest’ultimo ci sono molto legato poiché l’ho inventato un po’ di tempo fa e sta riscontrando grande successo”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il collaboratore del Bar Stop e un legame con alcuni dei prodotti simbolo della città...
Il proprietario di Flora ci ha descritto la sua realtà situata nella cornice della "Città...

Il proprietario di Sunset Beach ci ha descritto la sua realtà situata sullo splendido litorale...

Dal Network

Il patron della Lazio e senatore di Forza Italia vuole cambiare il ruolo decisione della...
Queste le parole del numero uno del Napoli, raccolte da Gazzetta.it, sul momento economico finanziario...
Calcio Lecce