Resta in contatto

News

Fischia Sacchi, i precedenti fanno sorridere

L’arbitro maceratese ha diretto Lecce-Verona dello scorso anno in B. Oltre alla vittoria recente, sono tanti gli incroci positivi passati.

Juan Luca Sacchi della sezione di Macerata sarà l’arbitro di Lecce-Verona, in programma domenica sera alle ore 20.45. Il match valevole per la seconda giornata del massimo campionato italiano sarà il secondo Lecce-Verona diretto da Sacchi in due anni.

L’incrocio dell’anno scorso fu felice per la banda Liverani. L’Hellas, l’anno scorso, era una delle big del campionato accreditate alla promozione diretta. Il rendimento altalenante ha frenato però la truppa di Grosso, poi sostituito da Aglietti prima del cammino play-off che ha mantenuto la Serie A nella città di Romeo e Giulietta nell’anno della retrocessione del Chievo.

Lecce-Verona 2-1, decisa da La Mantia e Lucioni prima del gol finale di Laribi, è stata una delle tante celebrazioni della crescita costante dei giallorossi. All’inizio del girone di ritorno, seppur quasi tutti pensassero ancora alla salvezza, i tre punti conquistati furono uno dei primi mattoncini messi lì a costruzione dell’incredibile palazzo promozione.

Il fischietto marchigiano, inclusa la vittoria dello scorso anno, ha diretto il Lecce per 9 volte. Lo score fa ben sperare, anche se si trattava di categorie differenti: 5 vittorie, 4 pareggi e 0 sconfitte. Il primo incrocio si ebbe nella Lega Pro 2012/2013: Lecce-Portogruaro 2-1 di un freddo 2 novembre. L’anno successivo ben quattro direzioni: Barletta (pari in casa), Pisa (vittoria) e le due partite d’andata dei playoff, entrambe finite in parità, al Vigorito di Benevento in semifinale e la finale casalinga contro il Frosinone.

Sacchi è l’uomo dei debutti. Prima in casa quest’anno, prima assoluta lo scorso anno. Lo stadio? Ancora il Vigorito di Benevento, teatro dello spettacolare 3-3. Ultimi tre precedenti, infine, felicissimi per Liverani, prima corsaro a Cosenza (2-3) e, dopo la summenzionata affermazione nell’ultimo Lecce-Verona, l’importantissimo successo, soffertissimo, al Curi di Perugia: 1-2 confezionato da La Mantia e Falco e protetto nel finale da una paratissima di Vigorito.

Il bilancio dei precedenti sorride anche all’Hellas Verona: 3 vittorie, 1 pari e 1 sola sconfitta l’anno passato al Via del Mare.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Un calciatore esemplare, un campione che avrebbe meritato di più. Purtroppo come regista nella sua Argentina c'era un certo Diego Maradona... ma..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Barbas era il numero 1 gli altri tutti dietro, chi non è più giovane e ha visto giocare Beto ti dice senza paura di essere smentito che era uno dei..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per chi era tutte le domeniche allo stadio e un ricordo che ancora oggi si sente la mancanza si sente soprattutto come spogliatoio nonostante era di..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da News