Calcio Lecce
Sito appartenente al Network

La lezione della Coppa? Liverani ha bisogno di 4-5 alternative dal mercato

La sconfitta del Lecce con la Spal è, per quanto pesante ed “ufficiale”, tutto sommato fine a sé stessa, ma lascia indicazioni importanti in chiave futura su quelli che possono essere gli interventi nel mercato invernale.

Che tu possa chiamarti Lecce, Juventus, Castromediano o Real Madrid, durante la stagione arrivano quelle (poche, di solito) partite che, per quanto ufficiali, hanno poco da dire in termini di risultato. Per il Lecce un esempio chiaro era la gara con la Spal di ieri, poiché i giallorossi, in piena e dura corsa salvezza in Serie A, non potevano concentrare troppe risorse su una competizione appetita più da altre squadre.

Queste gare rappresentano, per antonomasia, l’occasione per chi ha giocato meno di mettersi in mostra, e per gli allenatori di testare concretamente che alternative ha a quei 15-18 titolari su cui può contare di solito. In questo senso, Spal-Lecce ha dato segnali pessimi che vanno ben oltre l’umiliazione di un 5-1 o l’eliminazione da una competizione come la Tim Cup.

Gli unici elementi apparsi all’altezza della situazione sono infatti stati Lapadula, Majer, Petriccione. Insomma, gente che già rientra nei piani di Liverani e che poco aveva da dimostrare al proprio tecnico. Tra le seconde linee, buoni segnali sono arrivati da Fiamozzi, al rientro dopo il lungo infortunio. A corrente decisamente alternata invece Imbula, che ha mostrato di avere numeri di qualità (vedi il gol e un paio di altre giocate importanti) ma che a dicembre ancora non sembra aver smussato le criticità che lo hanno posto ai margini dell’undici-base. Idem per Vera: il colombiano ha potenziale, ma è ancora acerbo.

Promossi, rimandati, ma non solo, purtroppo. Sì, perché Benzar, Riccardi, Lo Faso e Dubickas hanno dimostrato di non poter assolutamente essere utili alla causa giallorosso. Il che, unito a quanto sopra detto per Imbula e Vera, porta in un’unica direzione: a gennaio va fatta qualcosa.

Liverani ha bisogno di quelle alternative che, qualora arrivasse una nuova ondata di infortuni, assicurerebbe al tecnico un parco giocatori quantomeno accettabile. Cosa oggi non garantita, ad esempio, in caso di ko dei due centrali titolari, di Calderoni o di qualche centrocampista in più.

Ma il Lecce non si farà certo trovare impreparato, e ciò lo si è capito senza troppo dover indagare dalle parole di Sticchi Damiani di lunedì. Il presidente lo ha detto: ci saranno 4-5 innesti. Proprio ciò che serve ai giallorossi per evitare di trovarsi con la coperta troppo corta in futuro.

Subscribe
Notificami
guest

9 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Si, abbiamo bisogno di valide alternative, soprattutto come centrali di difesa. Comunque liverani l’ha detto che faranno 2 acquisti

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

La partita con la Spal è stata una grande occasione per capire una volta X tutte chi è al di sotto della sufficienza e quindi prendere le dovute decisioni…, mi sembra che il quadro sia stato abbastanza chiaro ora!!!.. Buon lavoro presidente!!!.. Forza Lecce ????❤️

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Tranne lapadula gli altri fateli fuori si gioca con il sangue negli occhi ieri hanno fatto cagare

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Serve un centrale d’esperienza, che si alterni adeguatamente con Lucioni e Rossettini, di esperienza ovviamente, pronto ed esperto : Ranocchia.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

si dieci ma non si dicano fesserie puntellare e basta

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Riccardi lo avete demolito in questo articolo. Ha sbagliato una partita…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Non credo che si possano valutare dei giocatori da 90 minuti se non hanno ne ritmo partita ne intesa con i compagni visto che nn co hannonmai giocato assieme..benzar imbula e compagnia bella non potranno mai esprimersi, ammeso che abbiano qualcosa da esprimere, se non giocano mai..ricordo il lapadula delle prime giornate

J
J
4 anni fa

In realtà il presidente ha parlato di massimo 3 innesti.. di cui uno sarebbe donati come terzino destro e altri 1-2 centrocampisti pronti per il nostro campionato

Pedro
Pedro
4 anni fa

Ma ne basterebbero pure 3 purché validi e di categoria (lascino stare giocatori dell’Est europeo)

Articoli correlati

La gara contro il Frosinone rappresenta un ritorno al passato per Guido Angelozzi, ds dei...
Nella giornata in cui sono in programma ben quattro scontri diretti le due ex sorprese...
Il fischietto di Torre Annunziata ritrova i giallorossi dopo l’ultima partita arbitrata proprio contro i...

Dal Network

Queste le parole del numero uno del Napoli, raccolte da Gazzetta.it, sul momento economico finanziario...
In occasione della sconfitta contro la Juventus, gara che ha accentuato la crisi dei ciociari,...
Calcio Lecce