Resta in contatto

News

Gasperini: “Lecce puoi salvarti. Questo pubblico un esempio per il calcio italiano”

L’allenatore ospite si gode l’ennesima roboante vittoria dei suoi, ma esalta degli aspetti del Lecce. Ecco le sue dichiarazioni in conferenza stampa.

LA PARTITA. E’ stata una gara in cui dallo 0-2 al 2-2 ha cambiato la gara, che comunque era iniziata bene. Nel primo tempo non siamo stati precisi in avanti, poi il Lecce ha fatto due bei gol e ha sfruttato al meglio le due opportunità. E’ chiaro che queste cose possono cambiare completamente la gara e toglierci delle certezze, i miei giocatori hanno avuto il merito nel corso dell’intervallo di non demoralizzarci e abbiamo avuto anche una grande reazione. Poi abbiamo fatto alcuni gol di grande qualità, però globalmente nel secondo tempo abbiamo fatto bene e sbagliato molto meno”.

DOVE VUOLE ARRIVARE. Puntiamo alla Champions a confermare il piazzamento dello scorso anno. Ci serve arrivare ancora a 70 punti come nel corso della passata stagione”.

ANCORA 7 GOL. Farne sette non è una mancanza di rispetto nei confronti dell’avversario, da noi sono usciti i nostri tre attaccanti e sono entrati tre giocatori che avevano voglia di fare bene. I miei giocatori si sono esaltati nel nostro gioco e questa è la conseguenza”.

MODELLO ATALANTA. E’ il terzo anno che siamo intorno ai 70 punti. Per vincere il campionato ne servono quindici in più. Quel salto di qualità presuppone tante cose, sotto tutti i punti di vista, in quella fascia ci giocano delle squadre che hanno altri budget. E’ molto difficile aumentare il nostro target. Questo modello può essere replicato altrove. Non abbiamo un grande bacino d’utenza ma siamo al top in questo momento, quindi credo che si possa replicare in qualsiasi situazione”.

TIFOSI RINVIO. Con tutte le vicessitudini che ci sono state erano anche numerosi, per noi è motivo d’orgoglio. Voglio ringraziare il pubblico di Lecce che ha applaudito alla mia squadra segno di grande sportività, questo non accade sempre nel calcio”. 

IL LECCE. E’ una squadra che ho seguito, perché cercano il loro obiettivo attraverso il gioco. Credo che dietro sia la formazione migliore. Hanno avuto un percorso molto veloce e oggi dimostrano di avere caratteristiche e qualità per salvarsi. Per il Lecce ci sono tutte le possibilità per raggiungere il proprio obiettivo”.

 

3 Commenti

3
Lascia un commento

avatar
3 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Max Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Max
Ospite
Max

Gran presa per i fondelli e tutti ad autoincensarsi: “Quanto siamo belli, quanto siamo bravi, la miglior tifoseria e bla bla bla”. Ormai questa tifoseria vive solo questo. Il nulla travestito da grandezza, poi scopri sotto e il nulla rimane. Bla bla bla bla.

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Passata la festa gabbatu lu santu

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

però citate la fonte delle dichiarazioni. Rai?

Advertisement

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Il goal di testa alla Juventus che, insieme a quello di Pasculli, ci fece vincere per 2-0 in casa contro la Vecchia Signora! Stagione '88/'89."

Pedro Pablo Pasculli

Ultimo commento: "Aveva cuore e passione per la maglia giallorossa e la gente lo ha ricambiato con affetto e calore grande Pedro Pablo"

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Talento purissimo grandissima tecnica a volte mancava di continuita'ma era un grandissimo calciatore in grado come si suol dire di spaccare le partite"

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Beto e'stato sicuramente il calciatore di maggior classe che abbia mai avuto il Lecce e credo uno come lui farebbe ancora comodo al nostro Lecce."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Carletto mazzone grandissimo personaggio nella storia del Lecce."
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News