Resta in contatto

Esclusive

Conticchio a CL: “Chiudere qui la A è sbagliato, ma chi ha fretta parla per interesse”

Ospite della nostra diretta Facebook, l’ex centrocampista del Lecce ha detto la sua sull’emergenza sanitaria che, inevitabilmente, coinvolge anche il calcio italiano.

QUOTIDIANITA’. “Sto vivendo questi giorni di restrizioni come tutti, e anzi ci sono certe cose, come lo stare con mio figlio o fare palestra, che mi sto godendo meglio rispetto a prima. E’ chiaro che è un momento difficile per tutti, ma serve rimanere a casa ed avere pazienza per farlo passare e tornare alla normalità“.

ATTESA. “Credo sia giusto aspettare ancora un po’. Non mi voglio schierare né dalla parte di chi vuole ripartire subito, il prima possibile, né dalla parte di chi vorrebbe chiudere qui i campionati. Secondo me si può tornare in campo, ma con pazienza. Gli interessi sono tanti, tutti vorremo tornare a giocare. Tuttavia non va presa sottogamba questa situazione per non rischiare una nuova fase acuta dell’epidemia. Anche a Wuhan si sono resi conto che non si può riaprire tutto con leggerezza quando è superata la fase più difficile”.

BELGIO. “Io penso che il Belgio ha avuto solo il coraggio di prendere una decisione, collettiva e concordata, dando il titolo al Bruges e chiudere anzitempo. Ho visto come inutile la minaccia dell’Uefa, per la quale chi seguirà quest’esempio non farà le Coppe l’anno prossimo. Anche qui credo sia molto questione di interessi”.

ESPERTI. “Credo che in molti mettano bocca dicendo la loro in questo periodo, e spesso condannando le varie posizioni. E’ un periodo particolare in cui troppi parlano mossi da interesse quando, secondo me, a prendere parola dovrebbero essere soprattutto, o solo, gli esperti”.

TELEVISIONI. “Credo che ad esasperare spesso i toni dei dibattiti attuali sul se riprendere o meno siano i tanti interessi che magari adesso gravitano attorno al calcio. Ora tv e pubblicità hanno un potere decisamente più forte. Credo che nei miei anni di calciatore il calcio sarebbe stato messo più facilmente da parte in un momento così”.

Qui la prima , la seconda e la terza parte della nostra intervista. Qui il link per rivedere la puntata.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Sempre una spanna sopra tutti il Sindaco

Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Avevo 18 anni quando arrivo barbas a lecce qundo lo vidi allo stadio dissi al mio amico questo e in fuoriclasse e cosi fu grande beto💛❤️"

Pedro Pablo Pasculli

Ultimo commento: "Pedro Pablo.. un grande professionista.. ricordo i suoi gol.. soprattutto quello a Bari su punizione quando mancavano pochi minuti alla fine e..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Tanti sono i ricordi. I gol ..le sgroppate sulla destra..in particolare ricordo il gol al volo di destro a Cremona. Vincemmo 1-0 e fu una vittoria..."

Anselmo Bislenghi

Ultimo commento: "Nonnogol!"

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Mirko, Grande evasore"
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Esclusive