Resta in contatto

Esclusive

Conticchio a CL: “Serie A molto superiore vent’anni fa. E Ronaldo il Fenomeno è inarrivabile”

Ospite della nostra diretta Facebook, l’ex centrocampista del Lecce ha detto la sua sul rapporto tra il calcio di oggi e quello di vent’anni fa, con qualche dettaglio sugli avversari di un tempo.

SERIE A CAMPIONATO TOP. “La Serie A a cavallo dei due millenni era nettamente superiore a quella attuale. Non serve pensarci troppo, basta far caso al fatto che tutti i campioni dell’epoca, o quasi, venivano in Italia. Oggi vanno in Inghilterra perché ci sono più soldi. E poi, oltre alle big, basta dare un’occhiata alle formazioni delle squadre di media classifica, imbottite di grandissimi giocatori. E anche per la parte bassa della classifica, ovviamente, era così. In particolare ricordo il Parma di Chiesa, la Fiorentina di Rui Costa ma anche la Reggina di Pirlo“.

FENOMENO. “Il più forte calciatore che io abbia mai visto giocare è stato Ronaldo, e di Ronaldo vero e proprio ce n’è solo uno, l’altro va chiamato Cristiano Ronaldo apposta. Averci giocato contro è stato straordinario. La sua tecnica, velocità, abilità palla al piede erano assurde. Dopo di lui non ho più visto calciatori trattare la palla in quel modo, nemmeno oggi. Eppure era un’epoca in cui di grandissimi ce n’erano tanti, da Veron a Zidane, così come lo stesso Pirlo“.

COMPAGNI. “Tra coloro con i quali ho giocato assieme, mi hanno impressionato sempre in positivo Giannini, dalla tecnica sopraffina, Vucinic, che mi sembrava Van Basten, ma anche Sesa e Palmieri“.

SOTTOVALUTATI. “Ricordo ai miei tempi c’era Cristiano Doni, un calciatore che poi è arrivato anche in Nazionale, ma che per tecnica ha raccolto molto meno, secondo me, di quanto avrebbe potuto. E forse ancor più Domenico Morfeo, classe sopraffina, spesso punito dal temperamento. Per talento un po’ sprecato in rapporto alla mentalità mi ricorda molto Balotelli”.

Qui la prima e la seconda parte della nostra intervista. Qui il link per rivedere la puntata.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Avevo 18 anni quando arrivo barbas a lecce qundo lo vidi allo stadio dissi al mio amico questo e in fuoriclasse e cosi fu grande beto💛❤️"

Pedro Pablo Pasculli

Ultimo commento: "Pedro Pablo.. un grande professionista.. ricordo i suoi gol.. soprattutto quello a Bari su punizione quando mancavano pochi minuti alla fine e..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Tanti sono i ricordi. I gol ..le sgroppate sulla destra..in particolare ricordo il gol al volo di destro a Cremona. Vincemmo 1-0 e fu una vittoria..."

Anselmo Bislenghi

Ultimo commento: "Nonnogol!"

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Mirko, Grande evasore"
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Esclusive