Resta in contatto

News

Meluso: “Il Lecce vuole tornare in campo, pronti già per il 4 maggio. Ma la vedo difficile”

Intervistato nel corso di una diretta Facebook dai colleghi di Cosenzachannel.it, il direttore sportivo giallorosso è intervenuto sui temi più caldi del momento.

RIPRESA SERIE A. “Non so nulla di diverso rispetto a quello che sappiamo tutti. Le ultime sono state ore interlocutorie, in cui non vi sono stati risvolti particolari. Inoltre non dimentichiamo che il ministro Spadafora può solo decidere di fermare la Serie A, non di farla ripartire. Per quello c’è il comitato scientifico. E non dimentichiamo che ci sono delle priorità, in primis che medici ed infermieri hanno bisogno dei tamponi più che i calciatori”.

ALLENAMENTI. “Noi come club ci siamo già detti pronti a ripartire, è la nostra volontà anche perché noi vogliamo le sentenze sul campo. Saremmo pronti a radunarci il 4 maggio, fare le visite mediche e, se serve, andare ad allenarsi seguendo il protocollo. In ogni caso il calcio è lo sport di contatto, per questo la vedo difficile ricominciare a strettissimo giro”.

INGIUSTIZIE. “Penso a una squadra come la Sampdoria, che ha tanti elementi che sono stati colpiti dal virus. La vedo molto penalizzata qualora si riprendesse. Un altro motivo per cui la vedo complicata”.

FORMA LECCE. “Il Lecce è nella zona bassa, tra le squadre più in forma del girone di ritorno. Quindi di certo non ci vogliamo tirare indietro a tornare in campo, questo sia chiaro. L’unica nostra premura è la sicurezza”.

LA MANTIA. Roselli a Cosenza è stato fondamentale per la crescita di La Mantia, gli ha consentito di diventare calciatore di alto livello. Lo ha anche molto migliorato caratterialmente. Prima era ben più ruvido. Poi con Liverani a Lecce è esploso, consacrandosi”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Pedro Pablo Pasculli

Ultimo commento: "Un sogno che speriamo ritorni con un giovane di pari valore"

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Grande Carletto indimenticabile!"

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Beto Beto Beto mina la bomba! Mina la bombaaa! LU meghiu."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "L'ho visto crescere, abitavamo a pochi metri alla Staffa, alla 167. É stato un ottimo giocatore di A e B. Come allenatore non saprei, ma a lui come a..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Una classe cristallina"
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News