Resta in contatto

News

Brio: “Da piccolo volevo solo diventare un grande calciatore del Lecce, la mia squadra del cuore”

sergio brio

Ospite di Gigi Marzullo, Sergio Brio, leccese di nascita ma esploso in maglia Juve, ha raccontato come si è affermato da calciatore.

Queste le parole del quattro volte campione d’Italia: “Sono nato con il desiderio di fare il calciatore, e con questo sono cresciuto. Io vengo da Lecce, ed al sud, in quegli anni, non era per nulla facile immettersi in un mondo come quello del calcio. C’è voluta grande tenacia e volontà, mi sono preso questa complicata opportunità credendoci e lavorando sodo per far diventare il sogno realtà”.

Brio ha poi parlato del suo legame con i colori giallorossi: “Non sognavo di diventare un calciatore della Juventus come poi sono stato. Sì, tifavo già per i bianconeri, ma la mia vera squadra del cuore era il mio Lecce. Io volevo solo diventare un grande calciatore della squadra della mia città, della mia terra. Ci ho sperato, ma le cose poi si sono messe diversamente. Anche il Brio stopper è nato grazie al Lecce, in particolare grazie ad Attilio Adamo. Quando ho iniziato a calciare il pallone volevo fare l’attaccante, poi il responsabile delle giovanili giallorosse mi ha visto più bravo a difendere, e mi ha aiutato a diventare un grande difensore”.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da News