Resta in contatto

Rubriche

I PRECEDENTI – A Monza solo gare da “under”, due gioie ma anche la prima festa promozione

Pochi successi e tantissimi pareggi al Brianteo per il Lecce, che torna a giocare nel capoluogo brianzolo a 16 anni dall’ultima volta.

Prima trasferta post ripresa delle ostilità per il Lecce, chiamato a tentare l’impresa nello scontro diretto dal sapore di A con il Monza. L’ex Brianteo, ora U-Power Stadium per ragioni di marketing, si presenta come un fortino ostico da espugnare per le qualità dell’undici di Brocchi, ma anche per una tradizione ostile ai colori giallorossi. Le due formazioni si sono affrontate 12 volte nella loro storia in Brianza tra Serie B e Coppa Italia.

Il bilancio sorride ai biancorossi: 3 vittorie a 2, più 7 pareggi. La primissima fu un match di Serie B 1976/77 e terminò con il risultato di 1-0 per i biancorossi. A decidere la disputa fu l’attuale dg della Cremonese Ariedo Braida il quale inaugurò un faccia a faccia che si dimostrerà sempre equilibrato, come dimostra il fatto che non si segnerà mai più di due gol a gara. Due anni dopo quella sfida, sempre tra i cadetti, ecco il primo ed unico successo leccese in campionato a Monza: 0-1 e Fortunato Loddi match-winner.

Dopo quattro incroci con una vittoria monzese e tre pari conditi da appena un gol salentino si arriva al 16 giugno 1985, una data storica per il club giallorosso. Il Lecce ha bisogno di un punto per conquistare la prima promozione in Serie A della sua storia, ed arriva al Brianteo carico come non mai e spinto dall’incredibile calore di oltre 10mila salentini. Per l’undici di Fascetti è come giocare in casa e, nonostante il brivido del gol di Saini che pareggia subito il vantaggio iniziale di Albertino Di Chiara, alla fine sarà tripudio giallorosso.

Dopo quella sfida altri due incontri di campionato tutti e due chiusi sull’1-1 (nel 1993 in gol per il Lecce Rizzolo e nel 1999 Piangerelli), intervallati dal più recente successo ospite a Monza. Era il 23 agosto 1998 e la formazione di Sonetti vinse in Coppa Italia grazie ai centri di Sesa e Margiotta. Delusione salentina invece nel più recente confronto assoluto, quello di Tim Cup 2005/06. Il Lecce di Gregucci non riuscì ad avere la meglio di una squadra militante due categorie più giù e, dopo aver fatto 1-1 nei 90 minuti (gol di Marianini e pari locale all’86’ con un penalty di Federici), andò fuori ai rigori. Decisivi gli errori di Pellè e Camorani.

TABELLA PRECEDENTI A MONZA:

Totale incontri: 12
Vittorie Monza: 3
Pareggi: 7
Vittorie Lecce: 2
Gol Monza: 8
Gol Lecce: 8

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Lorusso è il giocatore simbolo di tutta la storia calcistica del lecce. È stato un grande è stato tra i primi giocatori ad essere molto altruista..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Sei stato un grande. E che dire di quelle punizioni di collo esterno. Magiche"

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Prima di scrivere di sor Carletto dovevate sentire lui e stato citato tutto ma le sue vere origini. Fu scoperto da Costantino Rozzi e le vere gesta la..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Il talento più puro che abbia indossato la maglia giallorossa..."
Advertisement

Altro da Rubriche