Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Femminile

Women, sconfitta casalinga con la Res Roma. Indino: “Un paio di errori hanno fatto la differenza”

Le ragazze giallorosse steccano l’esordio casalingo sul “nuovo” rettangolo verde di Castrignano de’Greci.

E’ una sconfitta che lascia l’amaro in bocca quella incassata dal Lecce Women nel confronto casalingo contro la Res Roma, corazzata del girone C di serie C. Le giallorosse salentine hanno tenuto testa alle più quotate avversarie per tutto il primo tempo, in cui si sono fatte anche preferire alle avversarie rendendosi più volte pericolose in area romanista. Ad inizio ripresa però una disattenzione difensiva ha permesso alle ospiti di portarsi in vantaggio e, poco dopo, un altro errore individuale è costato la seconda rete. A quel punto, la gara è virtualmente finita e la Res ha trovato il tris su calcio di rigore. Fino al 2-0 la contesa è stata bella ed avvincente per merito di entrambe le squadre. A rovinare il clima in campo ci ha pensato la terna arbitrale con alcune decisioni che, pur non influendo sul risultato finale, hanno però esacerbato gli animi. A farne le spese sono state l’allenatrice del Lecce Women, Vera Indino, espulsa dall’arbitro Marra di Agropoli su indicazione dell’assistente Rampino della sezione di Lecce, e il capitano Serena D’Amico.

La nostra allenatrice non terminava anzitempo una partita dal girone di andata della scorsa stagione e purtroppo, anche in quella occasione, a decretarla era stato un guardalinee appartenente alla sezione Aia di Lecce – sottolinea con amarezza la dirigente Anna Piliego. Diciamo che con gli assistenti arbitrali leccesi non abbiamo molta fortuna, noi però vorremmo solo giocare e divertirci, come del resto capita nel novanta per cento delle altre partite stagionali”.

Poi sulla sconfitta contro la Res Roma interviene vera Indino: “Mi spiace tantissimo per il risultato finale perché non rispecchia il reale andamento della partita – spiega l’allenatrice giallorossa -. Abbiamo giocato alla pari con le nostre avversarie salvo poi commettere un paio di errori che hanno fatto la differenza. Mi spiace soprattutto per le ragazze che meritavano di festeggiare un risultato positivo. Ora bisogna guardare avanti e pensare all’Apulia Trani che, alla stregua della Res, vanta un organico importante per la categoria”.

Il tabellino

Lecce Women 0
Res Roma 3
Lecce Women: Rizzon, Bengtsson, Felline, Zawadzka, Sozzo (32′ st De Punzio), Marsano, Guido, Cucurachi (27′ st Bisanti), Cazzato, De Benedetto, D’Amico. In panchina: Serio, Bocchieri, Pomes, Monno, Maci, Rollo, Coluccia. Allenatrice Vera Indino.
Res Roma: Maurilli, Graziosi, Le Kyah, Liberati, Lommi, Manca (28′ st Di Gugliemo), Mosca (1′ st Di Bernardino), Nagni, Paolombi, Reiber (21′ st Martino), Simeone. In panchina: Caporro, Checci, Cosentino, Pastiferi. Allenatore Marco Galletti.
Arbitro: Marra di Agropoli.
Marcatrici: nel st 3′ Simeone (R); 25′ Palombi (R); 30′ Nagni (R) su rigore.
Note: spettatori 75. Espulsa: 40′ st D’Amico (L). Ammonite: D’Amico e Guido (L); Reiber (R). Angoli: 5-5. Recupero: pt 0′; st 3′.
Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da Femminile