Resta in contatto

News

Baroni: “Con il Perugia Majer titolare. I giovani? Li abbiamo e li metterò in campo”

Appena conclusa la conferenza stampa di Marco Baroni, che ha presentato Lecce-Perugia di domani pomeriggio.

PERUGIA. “Loro corrono molto e ci sarà bisogno di grande corsa e movimento anche da parte nostra. I ragazzi lo sanno, la gara l’abbiamo preparata così. La qualità sarà fondamentale e noi dobbiamo portarla in campo. Se non letta e giocata con questi presupposti la gara può diventare pericolosa. Il Perugia è in fiducia, è aggressivo e noi dobbiamo essere consapevoli di ciò facendo il tipo di partita come l’abbiamo preparata”.

FORMAZIONE. Majer sta bene, ha fatto un’ottima settimana. C’è qualche dubbio, ma la squadra è centrata sul lavoro ed ha lavorato tanto anche perché ci attendono tre gare in una settimana. Ho visto tutti pronti e questo è importante perché ci sarà davvero bisogno di tutti. Dovremo interpretarla bene, c’è qualche piccolo dubbio ma tutti dovranno dare un contributo importante. Blin titolare come mezzala a tre? E’ un giocatore che può giocare da vertice o da mediano, mentre interno a tre non è casa sua. Partiremo quindi sicuramente con Majer, un elemento sul quale puntiamo molto. Deve lavorare meno in ricezione e più nell’attaccare gli spazi ed in proiezione offensiva, anche al dribbling e alla conclusione”.

ALVINI. “Ci siamo affrontati due volte ma ogni gara ha storia a sé. Nonostante la retrocessione gli è stato riconosciuto il buon lavoro con una panchina importante. Guida una squadra aggressiva, che lavora molto sulla marcatura a uomo e noi dovremo trovare il giusto binario su cui esporci”.

ASCOLI. “L’abbiamo analizzata e vista varie volte perché secondo me intanto abbiamo trovato una squadra, l’Ascoli, che ha fatto una delle migliori partite. Hanno fatto molti falli, con poco tempo effettivo. A noi nel primo tempo è mancato solo di chiuderla ed un po’ di altruismo. Poi siamo andati 10 minuti, dal 64′ al 74′, in difficoltà da soli senza che l’avversario facesse qualcosa. Non sono state vere azioni, ma palloni persi o situazioni gestite male. E’ una partita che ci serve e c’è d’aiuto come tutte”.

FASE CLOU. “I dati sono importanti ma quest’anno è un campionato un po’ diverso con tantissime squadre che hanno investito tanto ed investiranno a gennaio. Servirà pazienza, servirà tempo e le tre gare in una settimana diventano determinanti. Come sempre, poi, la prossima partita è sempre quella più importante”.

TIFOSI. “Il pubblico è fondamentale. Tocca a noi emozionare perché poi ci seguirà sempre di più. La gente deve vedere una squadra che corre e che ha qualità”.

GIOVANI. “L’allenatore deve essere coerente, non solo parlare e non dimostrare. I ragazzi stanno crescendo ed io li metterò in campo. Queste tre gare hanno bisogno di forze fresche e noi le abbiamo, dunque le useremo”.

15 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
15 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Un calciatore esemplare, un campione che avrebbe meritato di più. Purtroppo come regista nella sua Argentina c'era un certo Diego Maradona... ma..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Barbas era il numero 1 gli altri tutti dietro, chi non è più giovane e ha visto giocare Beto ti dice senza paura di essere smentito che era uno dei..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per chi era tutte le domeniche allo stadio e un ricordo che ancora oggi si sente la mancanza si sente soprattutto come spogliatoio nonostante era di..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da News