Resta in contatto

News

Mancosu dal ritiro: “Con umiltà diremo la nostra anche in A”

Il centrocampista sardo, primo tesserato a parlare dalla Val Gardena, traccia una serie di propositi in vista del prossimo campionato

Marco Mancosu parla da capitano e apre ufficialmente i pensieri sulla preparazione precampionato del Lecce. C’è voglia di far bene dopo due anni da incorniciare per il club salentino anche se la missione salvezza è ardua. Queste le dichiarazioni rese ai canali ufficiali della società.

STORIA. “C’è grande entusiasmo e grande gioia in tutti noi per questo inizio d’annata. Siamo estremamente contenti di aver riportato il Lecce nella categoria che merita. Sicuramente il pensiero di rimanere nella storia dei colori giallorossi per quello che siamo riusciti a fare in questi due anni è bellissimo”.

SARA’ DIFFICILE. E poi: “Sappiamo altrettanto bene, però, che per il bene del Lecce noi dobbiamo guardare solo al futuro, pronti a dire la nostra anche in Serie A, con la massima umiltà che ci ha sempre contraddistinto. Sicuramente tra il torneo cadetto e la massima serie cambia tanto. Io la Serie A l’ho assaggiata da giovane, l’importante sarà calarsi quanto prima nella nuova realtà perché non ci sarà tempo da perdere”.

GRUPPO. “A livello personale sono curioso anche io di vedere le differenze e, comunque, mi sono meritato questa possibilità. Per carattere sono sempre stato uno che ha cercato di migliorarsi, senza accontentarsi mai di quello che si è raggiunto e sarà così anche quest’anno. Nella mia esperienza in maglia giallorossa la forza del gruppo ha sempre giocato un ruolo fondamentale”.

NUOVI E TIFOSI. “In questo senso i nuovi arrivati sembrano dei bravi ragazzi, per quel poco che ho potuto constatare. Sono arrivati elementi che hanno un gran voglia di riscatto ed il mister poi in questo è bravo e lo abbiamo visto. Non avevo dubbi che i nostri tifosi rispondessero con questi numeri per quanto riguarda la campagna abbonamenti. La Serie A mancava da troppo tempo da questa città, e la società è stata brava nel coinvolgere la nostra gente”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Barbas era il numero 1 gli altri tutti dietro, chi non è più giovane e ha visto giocare Beto ti dice senza paura di essere smentito che era uno dei..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Boniek purtroppo era invidioso di lui, perché non arrivava al suo livello. Come faceva a dirigerlo?"

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per chi era tutte le domeniche allo stadio e un ricordo che ancora oggi si sente la mancanza si sente soprattutto come spogliatoio nonostante era di..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da News