Resta in contatto

News

Gasperini: “Entusiasmo Lecce? Noi dieci volte di più. Gara equilibrata e…”

Il tecnico ha analizzato il momento della sua Atalanta alla vigilia della partita con il Lecce, gara che inauguererà il Gewiss Stadium, casa della Dea. Queste le parole raccolte dai colleghi di Calcioatalanta.it

FINALMENTE A CASA. La gente ci ha sempre seguito, ma io preferisco giocare a Bergamo, anche per gli avversari cambia giocare in campo neutro o in casa dell’avversaria. Sono tante settimane che partiamo il giorno prima, a volte di notte, con poco tempo di giocare la partita successiva perché bisogna ripartire… Non abbiamo mai messo alibi ed è andata sempre benissimo, ma giochiamo a Bergamo che è meglio. Lo stadio fa un bell’impatto, oggi andiamo a fare la rifinitura là. Rimane un’opera della città, è anche architettonicamente bello…

SCELTE. “Oggi ho intenzione di far giocare Kjaer perché ha bisogno di giocare, a Roma ha fatto molto bene, però ho ancora un giorno, domani vediamo… La squadra è cresciuta e ha fatto bene, sarà importante domani chiudere questa fase molto intensa. Dobbiamo giocare per avere una grande possibilità, per noi, di mettere un punto in questo periodo”.

CONTENTEZZA. “ Il bilancio? Lo farò domani dopo la gara col Lecce, finora quella negativa è stata a Zagabria, il resto ottimo e se domani vinciamo sarà un bilancio eccellente. La gara contro lo Shakthar è stata la partita di maggior livello giocata dall’Atalanta quest’anno. La Champions ci deve dare una consapevolezza e una crescita importante, da Zagabria l’Atalanta ha acquisito qualcosa di più e di meglio. Un peccato aver perso così, ma ha mascherato una prestazione di alto livello, siamo stati competitivi. Da queste gare ci possiamo portare degli accorgimenti, così come successo dopo l’Europa League”.

ROSA AMPIA. “Siamo partiti da una squadra consolidata, è andato via solo Mancini mentre sono arrivati Malinovskyi e Muriel. Adesso li stiamo inserendo gradatamente. Quando cambi volto ci vuole più tempo, è un problema per gli allenatori e noi non l’abbiamo avuto. Forse per me è la prima stagione che gioco con la stessa squadra già formata. Prendiamo il Papu: ha fatto una grande partita, adesso sta benissimo, mi sembra che stia sempre meglio, è determinante”. 

E SUL LECCE. “Domani è una partita importantissima e deciderò chi far giocare, abbiamo la possibilità di arrivare alla sosta con una striscia di risultati difficilmente pensabili. Il Lecce va preso con le molle, se loro avranno entusiasmo noi ne avremo dieci volte di più. Sarà una partita di Serie A equilibrata, quest’anno le neopromosse sono terribili, tutte squadre di livello… dobbiamo essere l’Atalanta più avvelenata possibile. Io mi aspetto sempre l’avversario peggiore possibile. Non dico che cambio tre o quattro giocatori ogni volta…”.

DAL DISCHETTO.“Adesso riparte il toto rigorista… Obiettivamente non era un grande rigore, solo che l’abbiamo sbagliato. Malinovskyi è un rigorista, Ilicic aveva avuto una buona percentuale, abbiamo avuto grandi difficoltà nei rigori nel corso degli anni”.

MALINOVSKYI.“E’ un calciatore di valore, ma credo si stia un po’ esagerando in generale, c’è una spinta troppo eccessiva. Ilicic è un giocatore fondamentale per noi, ha delle caratteristiche insostituibili, non c’è un’alternativa a lui… non può essere paragonato a Malinovskyi o Muriel. Ognuno è libero di pensarla come vuole, ma io non vado a toccare né Ilicic, né il Papu, né Zapata per Malinovskyi”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Credo che il calcio sia un viaggio senza tempo dove le bandiere i miti che personificano una squadra rimarranno nella memoria degli anziani che un..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ricordi bellissimi grandissimo campione maradona lo voleva al napoli insieme a lui ma avevano tanti giocatori in quel ruolo perciò immaginate un..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Un mito per questi colori, sarebbe bello che attorno al via del mare si costituisse un percorso delle stelle per dare un tributo a tutti queste grande..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Ole olè"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da News