Resta in contatto

Approfondimenti

Gabriel, Rafael e i destini ora invertiti in Lecce-Cagliari

I due portieri brasiliani hanno condiviso pezzi di carriera a Napoli e Cagliari. In Sardegna, il secondo soffiò il posto all’oggi giallorosso. Le storie si sono invertiti: Rafael è dietro nelle gerarchie rossoblù e Gabriel sta vivendo la prima stagione con continuità nella massima serie.

Gabriel Vasconcelos Ferreira e Rafael de Andrade Bittencourt tornano ad incontrarsi a due anni e mezzo dal crocevia che ha deciso le esperienze recenti e i percorsi da vivere prima del presente.

LA PARENTESI CAGLIARITANA. Era il febbraio del 2017 quando il Cagliari, si trovava a coprire una falla nella rosa portieri. A sostituire Storari, che ebbe anche screzi con la tifoseria organizzata, arrivò Gabriel Vasconcelos, reduce dalle presenze con il Milan e promettente estremo difensore in rampa di lancio nel mercato europeo. Il trasferimento coprì l’assenza a livello numerico, perché il secondo portiere era Rafael, tra i pali della porta cagliaritana già da dicembre dopo il crack di Storari.

VINSE RAFAEL. A seguito delle due sconfitte con Atalanta e Juventus, rispettivamente alla ventitreesima e ventiquattresima giornata, Rastelli avvicendò Rafael con Gabriel. Pari con la Sampdoria al debutto, vittoria a Crotone nel bis ma partita da dimenticare contro l’Inter, che s’impose 1-5 al Sant’Elia (qui il video). Gabriel tornò in panchina e Rafael, una volta ripreso il posto, trovò la continuità giusta per concludere il campionato. Curiosità: nel centrocampo di quel Cagliari militava Panagiotis Tachtsidis.

OGGI. Questa sera le storie saranno diverse. Gabriel, dopo le titolarità in B a Empoli e Perugia, ha trovato la propria chance nel Lecce, che ha puntato su di lui parata dopo parata per inseguire la salvezza. Rafael, invece, ha deciso di continuare a militare nel Cagliari assistendo all’ascesa di Cragno. In estate, l’infortunio dell’ex azzurrino ha reso necessario il suo impiego al debutto del 25 agosto contro il Brescia ma poi l’arrivo di Olsen lo ha relegato ancora una volta in panchina. Questa sera, due anni dopo, Il paulista Rafael vedrà all’opera l’ex compagno allora acerbo.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Perfavore Ulivieri non farebbe panchina neanche in una squadra di serie C"

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Barbas era il numero 1 gli altri tutti dietro, chi non è più giovane e ha visto giocare Beto ti dice senza paura di essere smentito che era uno dei..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per chi era tutte le domeniche allo stadio e un ricordo che ancora oggi si sente la mancanza si sente soprattutto come spogliatoio nonostante era di..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da Approfondimenti