Resta in contatto

News

Falco: “il Coronavirus? E’ stato preso sotto gamba. Allo stadio non sarà più lo stesso”

Il fantasista giallorosso ha parlato alla pagina Instagram di Viral Puglia, in cui insieme all’admin ha approfondito alcune tematiche legate al Coronavirus.

IL CORONAVIRUS E LO STOP – “Sicuramente dovevano essere presi dei provvedimenti perché già la domenica della partita contro la Roma c’erano dei casi. Quindi abbiamo tutti preso sotto gamba la cosa e abbiamo continuato a giocare per altre due settimane, poi però le cose sono precipitate e oggi ci troviamo in questa condizione anche per questo motivo. Personalmente credo che la gara Atalanta – Valencia di Champions sia stata l’apice del contagio. Era evidente anche dall’atteggiamento del Valencia che non voleva giocare. Credo che lo spostamento di 50.000 persone da Bergamo a Milano sia stata la mazzata finale.”.

LO SVILUPPO DEL VIRUS. Penso che la verità verrà fuori quanto tutto finirà, ora possiamo dire di tutto e se ne sentono di tutti i colori. Solo alla fine sapremo quello che è successo se questo virus ha natura militare o naturale. Per ora cerchiamo solo di sconfiggere questa guerra invisibile. La gente deve sottostare a quello che dice il Governo nell’interesse comune”.

QUARANTENA DA CALCIATORE. Sicuramente come me tanti altri, passare ad allenarsi tutti giorni e arrivare a stare a casa senza fare niente è una mazzata dal punto di vista psicologico prima che fisico. Mi alleno a casa, facciamo il possibile, non possiamo però correre. Mi auguro che possa finire prima possibile questa quarantena e tornare alla normalità. Abbiamo cambiato tutte le nostre abitudini ci manca l’intensità delle nostre partite. Stiamo seguendo un programma di alimentazione controllata per evitare di avere delle difficoltà alla ripresa degli allenamenti”.

ALLENAMENTI DI GRUPPO. Noi abbiamo un gruppo con il quale ci aggiorniamo ogni giorno anche con il gruppo. Ma mi manca lo spogliatoio, mi mancano i compagni è qualcosa che non è bella per noi, perché noi stiamo più al campo che a casa e noi siamo una famiglia prima di tutto. Questo però è l’aspetto meno grave, perché la parte più difficile sarà riprendere dal punto di vista psicologico e fisico. Il nostro è un gruppo che vive in grande armonia e quindi non vedersi non è facile, siamo una squadra che da due anni lavora alla grande e lo abbiamo dimostrato con la promozione dello scorso anno e vogliamo conquistare un altro grande obbiettivo”.

COSA CAMBIERA’ DOPO. «Credo che tornare alla normalità non sarà semplice. Prima c’erano molte cose che non andavano vivevamo con troppi eccessi. Abbiamo imparato oggi quanto sia importante un caffè con un amico o una cena con la fidanzata. Stando a casa ti rendi conto che ti manca la vita, ma hai anche la possibilità di fare qualcosa che prima perda. Mi immagino le persone un po’ frenate alla vita normale. Anche allo stadio, stare in mezzo a tanta gente, un colpo di tosse o uno starnuto sarà visto in modo diverso».

LA FINE. `”Per come vanno le cose è tutto un incognita. Penso due o tre mesi. L’Italia sta uscendo bene, negli ultimi giorni i contagi sono diminuiti. Spero che tra maggio e giugno ne usciremo anche perché un’estate così sarebbe difficilissima soprattutto per noi pugliesi”.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Il goal di testa alla Juventus che, insieme a quello di Pasculli, ci fece vincere per 2-0 in casa contro la Vecchia Signora! Stagione '88/'89."

Pedro Pablo Pasculli

Ultimo commento: "Aveva cuore e passione per la maglia giallorossa e la gente lo ha ricambiato con affetto e calore grande Pedro Pablo"

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Talento purissimo grandissima tecnica a volte mancava di continuita'ma era un grandissimo calciatore in grado come si suol dire di spaccare le partite"

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Beto e'stato sicuramente il calciatore di maggior classe che abbia mai avuto il Lecce e credo uno come lui farebbe ancora comodo al nostro Lecce."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Carletto mazzone grandissimo personaggio nella storia del Lecce."
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News