Resta in contatto

Pagelle

Lecce-Reggiana, le pagelle: Coda mostruoso, Mancosu geniale. Clonate Lucio e Taxi

Lecce-Reggiana, le pagelle giallorosse: a Stepinski ed Adjapong manca soltanto il gol, i big giganteggiano. Falco lascia il segno.

LECCE:

Gabriel 7 – Sembra strano vedere un voto così alto per un portiere in una gara mai in discussione. Il Brasiliano però non perde occasione di dimostrare le sue qualità, con una prodezza straordinaria per tempo ed un altro paio di ottimi interventi. Il gol era invece imparabile

Adjapong 7,5 – Un bulldozer con la velocità di un pendolino. Le sue qualità sono introvabili in Serie B e lo dimostra ancora, annichilendo i diretti concorrenti che si limitano ad un’incursione a testa. Non smette mai di spingere e coglie la traversa nel finale: meritava il gol

Lucioni 7,5 – Prestazione da gigante, tanto per cambiare. Dopo una serie di buone prove, oggi arriva la gara perfetta, in cui annulla con nonchalance gli insidiosi attaccanti granata. E’ protagonista di almeno due uscite alla Kaiser Franz che avrebbero fatto alzare in piedi lo stadio: leader e muro

Meccariello 6,5 – Da quelle parti non si passa, soprattutto nelle palle alte dove domina in lungo ed in largo e non concede nulla agli avversari. Il diretto avversario Mazzocchi, in precedenza capocannoniere del campionato, riesce ad avere la meglio solo in un’occasione, su cui è decisivo Gabriel. Lascia il campo anzitempo per un lieve fastidio muscolare

dal 55′ Zuta 6 – Dentro un po’ a sorpresa, è adattato nel quarto suo ruolo stagionale, stavolta da centrale difensivo. Tarda ad entrare in partita così come a chiudere su Rozzio, che di testa fa gol. Si rifà con un finale di gara da leone

Calderoni 7 – Qualche piccola imperfezione difensiva nel primo quarto di gara, poi una continua crescita sotto ogni punto di vista. Culminata nel finale, quando dopo diverse discese straripanti indovina di mancino il palo lontano e fa 7. Riecco il Calde-gol di Serie A, a suggellare il rinnovo

Paganini 6,5 – Parte a razzo come tutta un’imperiosa mediana giallorossa. Ed infatti sfiora anche per ben due volte la gioia personale, soprattutto con un mancino su cui è strepitoso l’estremo ospite. Nel finale di frazione sbaglia però un po’ troppi palloni e rimedia un giallo evitabilissimo: anche per questo, e per risparmiare energie, Corini lo lascia negli spogliatoi

dal 46′ Majer 6,5 – Forse scottato dall’ennesima panchina di fila, il suo ingresso a inizio ripresa è a dir poco molle. Da un suo errore in appoggio nasce l’azione che porta alla prima conclusione della ripresa emiliana e dunque al gol ospite. Centro che gli funge da sveglia: inizia a lottare con ottimi esiti e con un gran destro trova il sesto gol

Tachtsidis 8 – La sua superiorità rispetto al contesto cadetto è disarmante. Non sbaglia un pallone, fa girare a mille la perfetta orchestra Lecce e schiaccia gli avversari in surplus atletico e fisico. E finalmente il primo gol, arrivato con un bellissimo e preciso mancino nell’angolino che fa sembrare di una semplicità da accademia

Henderson 6,5 – Lo abbiamo visto anche più in dominio lo scozzese, tanto che oggi quasi ci sembra abbia fatto una prestazione normale. La sufficienza è però ampiamente superata da una gara di attenzione e qualità in entrambe le fasi. Fa partire decine di ripartenze, pur sbagliando spesso a ridosso dell’area avversaria

dall’81’ Listkowski sv

Mancosu 8,5 – Avete mai visto qualcuno mettere a referto quattro assist nel corso di una gara? Ecco, ora potete dire di sì, perché c’è la firma del capitano giallorosso sui primi due e gli ultimi due gol di giornata del Lecce. A dir poco straripante, anche più che a Chiavari, e che non abbia segnato non se n’è accorto davvero nessuno

Stepinski 7 – Sì, gli è mancato il gol, ma è difficile dare un voto più basso alla prestazione di un polacco sempre più in palla.  Dal suo piede nascono invece tantissime palle gol per i suoi, su tutti una discesa devastante e l’assist per il poker di Coda. Quando l’aveva tra i piedi, non gliela toglieva nessuno

dal 71′ Pettinari 6 – Entra quando il Lecce non ha ancora dato tutto, e prova a togliersi la gioia del primo gol in giallorosso. Non ci riesce, sia perché non entra proprio con tutta questa cattiveria, sia perché, quando si libera, i compagni non lo vedono. Sarà per la prossima

Coda 9 – Una prestazione a dir poco perfetta, su cui è anche difficile trovare definizioni. Basterebbe elencare quanto fatto: tre gol da bomber implacabile, un assist, una miriade di duelli fisici dominati e movimenti sempre importanti. Difficile immaginare cosa sarebbe successo fosse rimasto in campo tutta la gara

dal 55′ Falco 7 – Vederlo in campo sul 4-0 è già tutto dire. Il Romario del Salento va sul velluto, sfiora il gol a giro, prova a mandare in porta i compagni e alla fine si mette in proprio, siglando il pokerissimo di destro. Una grandissima giocata che fa quasi sembrare facile facile

All. Corini 9 – Ok, l’orchestra è praticamente perfetta, perché creare di più seppur con un avversario modesto è praticamente impossibile. Il gioco c’è ed è da stropicciarsi gli occhi, e chi se ne frega se anche oggi dietro è stato concesso qualcosina, più per un paio di errori singoli che per altro. L’obiettivo ora sarà sì migliorarsi, ma per conservare cotanta magnificenza

REGGIANA:

Venturi 6 Ajeti 4 (46′ Gyamfi 5, 69′ Kirwan 5,5) Rozzio 5,5 Costa 4 Libutti 5 Varone 4,5 Rossi 6 (63′ Pezzella 5,5) Lunetta 6 (55′ Muratore 5,5) Redrezza 5,5 (55′ Cambiaghi 6) Kargbo 4,5 Mazzocchi 5,5 All. Alvini 3

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Marco
Marco
10 giorni fa

Capolavoro tecnico-tattico. Bravi….puntiamo la vetta.

Damiano
Damiano
11 giorni fa

È uno spettacolo vedere giocare il grande Lecce….👏👏👏❤💛

Vitantonio
Vitantonio
11 giorni fa

Bravi, bravi, bravissimi tutti… Avanti Lecce!!!

Jonny
Jonny
11 giorni fa

Grandissimi ragazzi, davvero bravi bravi bravi tutti

Fernandinho
Fernandinho
11 giorni fa

Concordo appieno!

Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Un grande ottima visione di gioco nel centrocampo dell'epoca."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Durante una marinata da scuola x assistere agli allenamenti del LECCE, mentre i calciatori facevano riscaldamento intorno al campo, GRIDAI..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Cuore giallorosso e salentino verace. Sempre pronto a rimarcare l’amore per le sue origini e per l’US Lecce (vero Conte?). Il ritorno come..."

Pedro Pablo Pasculli

Ultimo commento: "Un sogno che speriamo ritorni con un giovane di pari valore"

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Una classe cristallina"
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Pagelle