Resta in contatto

News

Petriccione, a Crotone un impatto da incubo. Da titolare solo 3 volte, zero punti e un rosso

L’ex regista del Lecce ha scelto il rossoblu dei calabresi per consacrarsi in A dopo la retrocessione, ma ad oggi il connubio non funziona.

Tra chi nel Lecce ambiva a tornare a giocare immediatamente in Serie A nello scorso mercato, il club giallorosso ha deciso di accontentare Jacopo Petriccione. Il regista friulano ha lasciato così il Salento a tre giorni dal gong della sessione estiva, salutando dopo 2 stagioni grossomodo esaltanti alla cifra di un milione e mezzo più bonus. Destinazione Crotone, con l’obiettivo di dare qualità al centrocampo ed incrementare le chance salvezza del collettivo di Stroppa.

Un binomio, quello tra il mediano ed i pitagorici, che non sembra al momento funzionare. Siamo solo agli inizi e ciò vale solo come premesse, le quali, appunto, non sono incoraggianti numeri alla mano. Il Crotone è ultimo da sempre, con 2 punti frutto dell’exploit del pari casalingo con la Juve e dello 0-0 in casa Toro, altro club che occupa la zona retrocessione.

E Petriccione? Le prestazioni dell’ex Lecce non hanno al momento entusiasmato i nuovi tifosi. Nelle prime quattro uscite tre panchine intervallate dai 3 minuti nel finale con la Juve. Poi un ultimo quarto di gara all’Olimpico Grande Torino, dunque le opportunità da titolare complice l’infortunio a Cigarini. Occasioni che, purtroppo, hanno fruttato zero punti in tre gare al Crotone, con Petriccione che non è andato oltre il giallo rimediato a Bologna ed il rosso (severo) che ha compromesso la gara dei suoi nello 0-4 con il Napoli. Il 44 avrà tempo di rifarsi, ma lui ed i suoi compagni dovranno decisamente accelerare i tempi per evitare che questa Serie A non sia solo una tutt’altro che indimenticabile comparsata.

23 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
23 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Lorusso è il giocatore simbolo di tutta la storia calcistica del lecce. È stato un grande è stato tra i primi giocatori ad essere molto altruista..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Sei stato un grande. E che dire di quelle punizioni di collo esterno. Magiche"

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Prima di scrivere di sor Carletto dovevate sentire lui e stato citato tutto ma le sue vere origini. Fu scoperto da Costantino Rozzi e le vere gesta la..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Il talento più puro che abbia indossato la maglia giallorossa..."
Advertisement

Altro da News