Resta in contatto

News

Petriccione, a Crotone un impatto da incubo. Da titolare solo 3 volte, zero punti e un rosso

L’ex regista del Lecce ha scelto il rossoblu dei calabresi per consacrarsi in A dopo la retrocessione, ma ad oggi il connubio non funziona.

Tra chi nel Lecce ambiva a tornare a giocare immediatamente in Serie A nello scorso mercato, il club giallorosso ha deciso di accontentare Jacopo Petriccione. Il regista friulano ha lasciato così il Salento a tre giorni dal gong della sessione estiva, salutando dopo 2 stagioni grossomodo esaltanti alla cifra di un milione e mezzo più bonus. Destinazione Crotone, con l’obiettivo di dare qualità al centrocampo ed incrementare le chance salvezza del collettivo di Stroppa.

Un binomio, quello tra il mediano ed i pitagorici, che non sembra al momento funzionare. Siamo solo agli inizi e ciò vale solo come premesse, le quali, appunto, non sono incoraggianti numeri alla mano. Il Crotone è ultimo da sempre, con 2 punti frutto dell’exploit del pari casalingo con la Juve e dello 0-0 in casa Toro, altro club che occupa la zona retrocessione.

E Petriccione? Le prestazioni dell’ex Lecce non hanno al momento entusiasmato i nuovi tifosi. Nelle prime quattro uscite tre panchine intervallate dai 3 minuti nel finale con la Juve. Poi un ultimo quarto di gara all’Olimpico Grande Torino, dunque le opportunità da titolare complice l’infortunio a Cigarini. Occasioni che, purtroppo, hanno fruttato zero punti in tre gare al Crotone, con Petriccione che non è andato oltre il giallo rimediato a Bologna ed il rosso (severo) che ha compromesso la gara dei suoi nello 0-4 con il Napoli. Il 44 avrà tempo di rifarsi, ma lui ed i suoi compagni dovranno decisamente accelerare i tempi per evitare che questa Serie A non sia solo una tutt’altro che indimenticabile comparsata.

23 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

23 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da News