Resta in contatto

Rubriche

Penna in trasferta – Ferretto (Biancorossi.net): “Il Lecce ha qualità assolute, ma il Vicenza fa meglio proprio con le big”

Il collega Corrado Ferretto ha raccontato nel dettaglio la situazione in casa biancorossa nella nostra rubrica dedicata al punto di vista avversario.

In che condizione fisica, di morale e di risultati, si presenta il Vicenza alla gara di sabato?

“Nelle ultime due partite con Ascoli e Reggina, due avversarie dirette per la salvezza, ci sono stati 4 punti. Un bottino tutto sommato buono che ha dato morale, carica. Le prestazioni, però, non sono state esaltanti, per come sono arrivati. Ci è anche andata tutto sommato bene. Certo, questa non è una squadra che punta tutto sulla qualità, rinforzata praticamente solo da Dalmonte e Meggiorini rispetto alla C. La vera lacuna, al momento, è però sul piano fisico. Vedo infatti una squadra stanca, che cala notevolmente dal dal 70esimo circa. Non tanto per i postumi del Covid, ma a causa dei troppi infortuni che rendono impossibile il turnover. Il tutto accentuato dal giocare ogni 3 giorni. Di solito, però, è proprio nelle partite con squadre come il Lecce che il Vicenza fa meglio e fa meno fatica a fare il suo gioco, perché può soprattutto difendersi e cercare di colpire in contropiede, come da suo dna. Il pronostico tuttavia resta tutto dalla parte dei giallorossi”.”.

Che campionato ti aspetti, da Lecce e Vicenza in particolare?

“La società biancorossa ad inizio stagione ha sempre detto che l’obiettivo sarebbe stato consolidare la categoria, per poi magari in futuro costruire qualcosa di più. Non credo vi fossero obiettivi maggiori, anche perché altrimenti non perdi uno come Forte per una differenza di offerta di 100-150mila euro. Sta portando avanti un campionato dunque in linea con le aspettative, ora non credo si possa fare di più. Il Lecce ha giocatori importanti, e una rosa non troppo diversa da quella retrocessa all’ultima di A l’anno scorso. Al netto di qualche partita sbagliata, mi sembra anche che l’undici di Corini si sia calato bene tra i cadetti, anche se me lo sarei aspettato almeno con 4 punti in più. Per i primi posti, oltre al Lecce, vedo favoriti Empoli e Spal. Meno la Salernitana, anche se Castori giocando in questo modo qualche hanno fa ha portato il Carpi in Serie A. Poi vedo bene il Cittadella, che come al solito è bravo sotto tutti gli aspetti. Il Monza ha invece tanti nomi, ma anche un collettivo in cui ognuno gioca per i fatti suoi. Nelle zona bassa vedo male l’Ascoli ed Entella, poi per il resto è tutta una grande ammucchiata”.”.

Come dovrebbero scendere in campo i Berici contro i giallorossi?

“Si dovrebbe giocare con il 4-4-2, con Grandi tra i pali e difesa con Cappelletti, Pasini, Padelli ed il rientrante Beruatto più di Barlocco. A centrocampo Cinelli e Rigoni nel mezzo, mentre sulle fasce Dalmonta da una parte ed uno tra Guerra, Giacomelli e Zonta dall’altra. Davanti spazio alla coppia Meggiorini-Jallow”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Barbas era il numero 1 gli altri tutti dietro, chi non è più giovane e ha visto giocare Beto ti dice senza paura di essere smentito che era uno dei..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Boniek purtroppo era invidioso di lui, perché non arrivava al suo livello. Come faceva a dirigerlo?"

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per chi era tutte le domeniche allo stadio e un ricordo che ancora oggi si sente la mancanza si sente soprattutto come spogliatoio nonostante era di..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da Rubriche