Resta in contatto

News

GdM – Cannito: “La SPAL è avversario ostico, al Lecce servirà un’altra prestazione di spessore per vincere”

Ruggero Cannito, ex centrocampista giallorosso, decise con un suo gol la sfida Lecce-Spal (1-0) andata in scena il 29 ottobre 1978. Oggi parla a La Gazzetta del Mezzogiorno (intervista di Antonio Calò) del match in programma sabato pomeriggio.

RICORDI. «A guidarci era Santin e la spuntammo per 1-0, grazie ad un mio gol. Lo realizzai nella ripresa, con una conclusione di sinistro scoccata dall’interno dell’area avversaria. Quella estense è stata sempre una rivale ostica, difficile da affrontare, di buon livello. Sabato, pertanto, al Lecce servirà un’altra prestazione di spessore, per prolungare la striscia di vittorie».

LECCE-SPAL. «Di partite facili non ce ne sono. A maggior ragione in questa fase del torneo nella quale tutte le compagini si stanno giocando qualcosa di importante. Il Lecce mira a conservare quel secondo posto che varrebbe la promozione diretta. La Spal ha bisogno di punti per garantirsi la migliore posizione possibile in vista dei play off. Pertanto, sarà battaglia ed il complesso ferrarese merita il massimo rispetto, in quanto ha mantenuto gran parte dell’ossatura della squadra che ha disputato la massima serie. Guai, quindi, ad abbassare la guardia. Il salto di categoria è una portata di mano e bisogna evitare di farsi risucchiare dalle inseguitrici proprio sul più bello».

MASSIMO CODA. «E’ un autentico cecchino dell’area di rigore.  Sta vivendo un’annata agonistica di altissimo livello, supportato da un Lecce che da alcune settimane è in grande spolvero. In vista delle sei gare restanti, è importante il fatto di avere trovato la giusta quadratura nella fase di non possesso, l’unico neo che i giallorossi hanno evidenziato per lunghi tratti della stagione».

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Ernesto
Ernesto
4 giorni fa

Il diretto non effettua fermate,

Advertisement

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Checco Moriero è il più grande giocatore di tutti i tempi ad avere giocato nel Lecce. Un mix tra causio e Bruno conti, fosse andato alla..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Grandissimo Mirko nella storia di questa società, io inorerei tutti questi grandi personaggi del lecce mettendo attorno allo stadio via del mare..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "....e c ero anche io con i miei 27 anni!!"

Pedro Pablo Pasculli

Ultimo commento: "Hai ragione. Ricordo un tiro di Beto Barbas dalla trequarti del campo, preso al volo dal portiere avversario all’altezza dello stomaco, che si..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Un grande ottima visione di gioco nel centrocampo dell'epoca."
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!
Advertisement

Altro da News