Resta in contatto

Approfondimenti

Ultimo weekend giallorosso per due pezzi di storia: salutano Cosenza e Arrigoni

andrea arrigoni

Domenica scadranno i contratti di due capitani protagonisti del doppio salto del Lecce dalla C alla A. Saranno liberi di trovare una nuova sistemazione.

Non sarà, questo, un fine settimana come tutti gli altri per il Lecce. Non solo perché è programmato il passaggio formale ed ufficiale dalla vecchia alla nuova stagione, ma anche e soprattutto perché lasceranno il giallorosso due pezzi della recente storia del club. Ciccio Cosenza ed Andrea Arrigoni andranno a scadenza di contratto.

Non si tratta certamente di due funamboli del pallone. Non si tratta nemmeno di quei calciatori che saltano agli onori della cronaca per le prestazioni da stropicciare gli occhi. Stopper vecchio stampo il calabrese, mediano frangiflutti il lombardo: gente abituata a fare il lavoro sporco e mettere i compagni nella condizione di far gioire i tifosi.

La loro costanza, il loro attaccamento alla maglia è stato premiato, giustamente, a più riprese con la fascia da capitano. Cosenza lo è stato sempre ogni qualvolta non vi era Lepore in campo in Serie C. Il terzo nelle gerarchie era proprio Arrigoni, che quella fascia la indossò per la prima volta dal primo minuto in una complicata e vincente trasferta a Bisceglie. Entrambi hanno avuto anche l’onore di portarla al braccio in Serie B.

E, anche in cadetteria, hanno fatto il loro. Arrigoni si è fatto trovare prontissimo ad ogni chiamata, spesso andando oltre le più rosee previsioni. Meno indimenticabili le prove di Cosenza, la cui leadership nello spogliatoio è stata tuttavia fondamentale in un’annata così tirata e delicata come quella passata. In una squadra, il Lecce, per cui il gruppo era praticamente tutto.

Generosità e grinta. Passione ed efficacia. Caratteristiche imprescindibili anche più delle abilità tecniche. Ecco perché Arrigoni e Cosenza vanno ringraziati, con la speranza che più di uno, tra i loro ex compagni, possa portare le loro qualità da collanti in campo e fuori anche in quel difficile terreno di battaglia che sarà la Serie A.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ricordi bellissimi grandissimo campione maradona lo voleva al napoli insieme a lui ma avevano tanti giocatori in quel ruolo perciò immaginate un..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Un mito per questi colori, sarebbe bello che attorno al via del mare si costituisse un percorso delle stelle per dare un tributo a tutti queste grande..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Ole olè"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Lorusso è il giocatore simbolo di tutta la storia calcistica del lecce. È stato un grande è stato tra i primi giocatori ad essere molto altruista..."
Advertisement

Altro da Approfondimenti