Resta in contatto

News

Mercato in ritardo? Ricordate come andò l’anno scorso…

I tempi di questa sessione di mercato sono in linea con quelli della passata stagione, anzi con l’arrivo di Dell’Orco il direttore sportivo si è portato avanti con il lavoro

Il mercato del Lecce nel corso di questa estate ha vissuto un momento di stop, in cui tutto sembrava essere congelato. Inevitabilmente tra i tifosi meno pazienti è iniziato a serpeggiare un po’ di malumore per il mancato arrivo del centravanti richiesto dal tecnico Fabio Liverani. Eppure in tanti probabilmente si sono facilmente dimenticati di come si sia evoluto il mercato della passata stagione, quello che ha formato la squadra che poi ha conquistato la Serie A.

RITORNO AL PASSATO. Gli arrivi di Vigorito, Calderoni, Petriccione, Falco e Pettinari, sono stati piuttosto tempestivi, come quest’estate quelli di Gabriel, Benzar, Shakhov, Vera e  Lapadula. Tutto si arenò intorno al ruolo del centravanti, con la trattativa per Andrea La Mantia, che si protrasse fino al 16 di agosto, giorno in cui il bomber romano arrivò nella sede di via Colonnello Costadura.  Il giorno dopo fu il momento della firma di Biagio Meccariello, uno dei giocatori più presenti e sorprendenti dello scorso campionato. Stesso identico discorso anche per Lorenzo Venuti arrivato in prestito dalla Fiorentina proprio negli ultimi minuti delle trattative. Quest’anno il Lecce è addirittura avanti rispetto alla passata stagione, l’arrivo di Dell’Orco e quello probabile di Rispoli sono due tasselli che completano il reparto difensivo, ad oggi manca solo il centravanti che è sicuramente la trattativa più complicata e che richiede tempo.

RICORDI GENOA? C’è da avere fiducia, nessuno chiede a questa squadra di essere perfetta ad agosto alla prima di campionato, servirà fare punti soprattutto contro le dirette avversarie. Ricordate poi come andò lo scorso anno? 4-0 in casa del Genoa con Piatek autore di un poker memorabile, una sconfitta probabilmente fondamentale per il processo di crescita del Lecce. Dopo le quattro reti del polacco, probabilmente il club ha ricevuto la scossa giusta per tornare con convinzione sul mercato. Il prossimo 26 di agosto ci sarà l’Inter, nessuno chiede al Lecce i tre punti a San Siro, basterebbe dare una bella impressione per pensare al turno successivo in casa contro il Verona. Il sogno è quello di un miracolo di Sant’Oronzo a Milano, Liverani ci proverà e sicuramente la rosa sarà completa per quella data che tutti nel Salento aspettano da tanto troppo tempo.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Credo che il calcio sia un viaggio senza tempo dove le bandiere i miti che personificano una squadra rimarranno nella memoria degli anziani che un..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ricordi bellissimi grandissimo campione maradona lo voleva al napoli insieme a lui ma avevano tanti giocatori in quel ruolo perciò immaginate un..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Un mito per questi colori, sarebbe bello che attorno al via del mare si costituisse un percorso delle stelle per dare un tributo a tutti queste grande..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Ole olè"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da News