Calcio Lecce
Sito appartenente al Network

Meccariello, il jolly “liveraniano” lotta in Serie A

Il difensore beneventano, reduce da un guaio al menisco che lo ha stoppato durante un ottimo ritiro, ha esordito in Serie A a San Siro tra sofferenza, numeri e gioia per aver contribuito a un punto d’oro.

Da Ternana-Trapani 2-1 del 12 marzo 2017 a Lecce-Milan 2-2 del 20 ottobre 2019 il passo è breve, brevissimo, se ti chiami Biagio Meccariello e il tuo nuovo allenatore è Fabio Liverani. Più di due anni e mezzo fa, i destini dei due s’incrociavano al Libero Liberati di Terni. L’allenatore subentrava a Gautieri dopo due anni di inattività seguiti al fallimento del Leyton Orient e il difensore era il capitano di una squadra alla ricerca di una difficile missione per evitare la Serie C.

Il tecnico guida le Fere a una rimonta pazzesca che vale la salvezza e Meccariello diventa il condottiero di un’impresa leggendaria dove partecipa anche Jacopo Petriccione, l’altro pupillo di Liverani. In verità, di quella squadra fanno parte anche Manuel Coppola, oggi vice di Liverani, Simone Palombi e Stefano Pettinari, chiamati a Lecce l’anno scorso in B. In più ci sono anche Cristian Ledesma, che al Salento deve la sua crescita, e l’obiettivo di mercato svanito Cesar Falletti.

Meccariello, una stagione dopo, lascerà la Ternana per accasarsi al Brescia, dove non troverà continuità di rendimento. L’estate scorsa il ragionato ritorno di fiamma dal “suo” tecnico, che lo chiamerà per puntellare la retroguardia insieme a Lucioni, Calderoni, Venuti e Fiamozzi. Dopo delle prestazioni altalenanti, diverrà una colonna della squadra capace di riacciuffare la Serie A dopo sette anni.

E nei momenti catartici della corsa alla massima serie, prima celata poi inseguita con le unghie e con i denti, Meccariello ci metterà lo zampino in due appuntamenti importanti, giocati non più nel suo ruolo naturale di centrale di difesa, ma largo a destra. L’idea nasce a seguito di un infortunio di Calderoni che, misto all’assenza di Fiamozzi, costringe l’oggi viola Venuti allo spostamento a sinistra.

La soluzione d’emergenza funziona a Perugia, in una gara al cardiopalma decisa da due guizzi e salvata da inumerevoli chiusure difensive fino alla paratissima di Vigorito nel finale. Ma non finisce qui. In Lecce-Brescia 1-0, gara che di fatto ha reso reale il sogno Serie A, sarà Meccariello a porgere a Tabanelli la palla del gol-vittoria a seguito di una (delle tante) battaglia vinta sul fondo della corsia destra.

In estate, il 28enne è il primo ad essere confermato nella rosa che affronterà la Serie A 2019/2020. Si esprime bene nelle prime fasi del ritiro, ma il menisco fa crac e un lungo stop lo tiene lontano da radar, gerarchie e scelte di formazione. Passo dopo passo, c’è il recupero, il rientro in gruppo e, ieri a San Siro, il lancio dal 1′ nell’Olimpo del calcio italiano. Da terzino destro. Dove aveva regalato già gioie.

Il Milan però non è la Serie B e il primo tempo è a tratti un incubo. Theo Hernandez e Leao lo mettono in difficoltà con le incursioni dalla corsia mancina, ma il Lecce regge e va al riposo solo sotto di un gol. Nella ripresa, la banda Liverani cresce, subisce ancora il sorpasso dal lato destro ma alla fine Calderoni regala un punto d’oro.

Per Meccariello il debutto è stato sì difficile, ma la sofferenza individuale potrà essere cancellata da un risultato che rimarrà da ricordare. Da Ternana-Trapani all’ovazione di San Siro non è mica male, anche se il focus è sempre orientato sul miglioramento.

 

 

 

Subscribe
Notificami
guest

9 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Un giocatore eccezziunale

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Un grande!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Meccariello è fortissimo?❤

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Giocatore di grande temperamento

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

A me sto ragazzo piace

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Mba… ma ci nde vite?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Si vede che ci mette le palle quando gioca…a differenza di tachsidis che e’ sempre molto moscio!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

È stato bravo nonostante rientrasse dall infortunio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Pt da incubo….lui è un centrale…non esiste che venga adattato a terzino destro in A…

Articoli correlati

Dopo due sconfitte in trasferta, i giallorossi sono attesi dalla sfida contro la capolista del...
La convocazione in prima squadra del 18enne entra negli almanacchi della squadra giallorossa...
La squadra neroazzurra ha raggiunto Lecce in serata. Inizierà il tour de force in campionato...

Dal Network

I campani restano al palo anche nella partita casalinga contro il Monza. Parole senza filtri...
Il difensore dell’Hellas ha parlato della complessa sfida di venerdì contro il Bologna, ma anche...
Il difensore leccese, condottiero della difesa degli azzurri toscani, ha parlato a Radio Serie A...
Calcio Lecce