Resta in contatto

News

Sarri: “Ronaldo forse riposa. Il Lecce nasconde una marea di difficoltà”

L’allenatore toscano presenta la gara del Via del Mare, analizzando le scelte da fare e soffermandosi su molti singoli. Ecco le dichiarazioni riprese da Sky Sport.

TURNOVER. “In questo momento non siamo tantissimi, cambieremo qualcosa in base alle condizione dei giocatori che hanno giocato in Champions. I miei colloqui con Ronaldo sono giornalieri. Anche per lui ci sarà bisogno di riposo, ma ancora non so quando. Decideremo. Qualcosa sicuramente cambieremo. De Sciglio? Si sta allenando con il gruppo da due-tre giorni. Viene da un lungo periodo di inattività, quindi ci vorrà un po’ di tempo ma dal punto di vista clinico è guarito”.

DOUGLAS COSTA. “La decisione spetta allo staff medico. Mi è stato detto che l’ultimo controllo ecografico era negativo, ma se ancora non ce lo mettono a disposizione significa che dal punto di vista agonistico non è ancora recuperato. E’ ancora in fase di riatletizzazione, so che sta andando bene ma non saprei dire quando sarà pronto”

PUNIZIONI. “Quelle con il destro sono di Pjanic e Ronaldo, poi in campo decidono loro chi va sulla palla. Penso funzioni così in ogni squadra. Entrambi hanno numeri importanti, la scelta è loro”

PROBLEMA CALDO. “E’ innegabile che le temperature elevate andranno a incidere sui ritmi. A Firenze abbiamo sofferto parecchio questa situazione, ma il calendario è questo e dobbiamo adeguarci di conseguenza. Per noi può essere una difficoltà visto che nelle ultime settimane ci siamo abituati ad allenarci con temperature più basse. Ma dobbiamo andare oltre a queste situazioni, cosa che non c’è riuscita a Firenze”

OCCHIO C’E’ IL LECCE. “Una squadra propositiva che anche quando si trova in difficoltà non smette di praticare il proprio calcio, come fatto a San Siro. Non sarà una partita semplice, ci sono una marea di possibili difficoltà alle quali dobbiamo andare oltre dal punto di vista mentale. Come detto è una squadra che gioca bene a calcio, quindi se avessimo un calo sono in grado di prendere in mano la partita. Non sarà semplice”

FOCUS PJANIC. “Pjanic è un giocatore che mi è sempre piaciuto. Ha grande qualità, io gli sto chiedendo qualcosa di un po’ diverso ma senza stravolgergli la vita in campo. E’ stato bravo a fare bene quelle cose che gli ho chiesto, in più in questo momento è in un’ottima condizione sia fisica che mentale. Ma su Pjanic avrei detto le stesse cose anche due anni fa. Ha tutto per raggiungere il suo obiettivo che, come ha detto lui, è quello di diventare il migliore al mondo nel suo ruolo”

BONUCCI. “Piano piano bisognerà dare riposo a qualcuno anche in difesa. I parametri di Bonucci finora sono stati ottimi, per cui non c’è stato bisogno di cambiare ma sicuramente andando avanti cominceremo ad alternare anche altri giocatori. Vediamo se una delle prossime due partite potrà essere quella giusta per farlo”.

SORPRESO DA DYBALA? NO “Se parliamo di esplosione riferendoci alla doppietta va bene, ma dal punto di vista delle prestazioni Dybala ha sempre fatto bene in questo inizio di stagione. Mi aspettavo una prestazione di alto livello perché so che ha le qualità per fornircela. Poi si può segnare o meno, ma non avevo dubbi sul fatto che facesse un’ottima prestazione”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da News