Resta in contatto

Approfondimenti

Accadde oggi: Sesa-boom, Inter ko e il Lecce di Cavasin si lancia verso la salvezza (VIDEO)

I giallorossi, nella fase-clou del loro campionato, battono i quotati nerazzurri di Marcello Lippi per la prima volta nella loro storia e ottengono tre punti pesantissimi in chiave permanenza in Serie A.

Il 25 marzo di esattamente 20 anni fa il Lecce otteneva la prima, storica vittoria contro una delle big del calcio italiano, l’unica che ancora non aveva battuto: l’Inter. Fu un 1-0 che oltre a rimanere negli annali per il prestigio del risultato fu fondamentale per i salentini, invischiati nel pieno della lotta salvezza e che proprio in quelle settimane piazzarono l’allungo decisivo per mantenere la Serie A.

Per i giallorossi era un periodo decisamente caldo del torneo, così come scottante era la panchina di Alberto Cavasin. Nelle ultime 7 gare, infatti, il Lecce aveva raccolto appena 2 punti, con Bologna e Perugia. Poi solo ko, sempre di misura anche con chi, come Lazio e Juventus, si giocava il Tricolore. Ma pur sempre sconfitte che avevano minato il morale di ambiente e calciatori che, sebbene stessero giocando bene, non riuscivano a raccogliere il seminato.

Di contro c’era un’Inter in piena lotta per il terzo posto, e che vantava fenomeni del calibro di Baggio, Vieri e Recoba, rinunciando invece all’infortunato Ronaldo. La gara, insomma, si presentava come una delle più ostiche e decisive della stagione. Il pubblico leccese lo sapeva bene, e non fece mancare il suo caloroso apporto.

LA PARTITA. L’inizio del Lecce è folgorante. I giallorossi hanno un atteggiamento da big, e di fatto scambiano i ruoli con i più compassati nerazzurri che, salvo un guizzo di Recoba, non sono pericolosi. Al 5′ è subito Sesa da fuori: lo svizzero è scatenato e (come Conticchio) sfiora due volte il gol prima del minuto 23.

E’ lì la svolta del match: verticalizzazione di Sesa per Conticchio e fallo al limite dell’area dell’interista Blanc. Sulla palla va proprio il 7 giallorosso, che batte con un siluro un incolpevole Peruzzi. La sfida si ripropone poco dopo, quando Sesa cerca la magia a giro stavolta di mancino, trovando la risposta in corner dell’estremo meneghino. Solo nel finale di tempo Inter pericolosa con Zamorano, anticipato al momento di appoggiare in rete da Balleri.

Nel secondo tempo quasi solo ospiti, salvo un’occasione per Lucarelli che da distanza siderale impegna Peruzzi. Ma è Chimenti che va ad insidiare l’etichetta di eroe di giornata a Sesa, andando ad opporsi due volte a Recoba e soprattutto a Vieri, anticipato in extremis. Il Lecce resiste e porta così a casa un successo importante sì per il prestigio, ma soprattutto per una classifica che torna a sorridere di lì sino a fine campionato.

Il tabellino

25/03/2000, ore 15:00 – Lecce, stadio Via del Mare 27° giornata del Campionato di Serie A 1999/2000

Lecce: Chimenti, Juarez, Pivotto, Savino, Viali, Balleri, Conticchio, Lima, Piangerelli, Sesa (79′ Marino, 92′ Bonomi), Lucarelli. All. Cavasin

Inter: Peruzzi, Simic, Blanc, Cordoba, Panucci (46′ Vieri, 66′ Jugovic), Zanetti, Cauet, Georgatos, Seedorf, Zamorano (61′ Baggio), Recoba. All. Lippi

Rete: 23′ Sesa

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da Approfondimenti