Resta in contatto

News

GdM – Chevanton: “Preferisco il Lecce di Liverani a quello di Zeman”

Chevanton

Il bomber uruguaiano ricorda la sfida contro la Juventus del 2004 e poi lancia un paragone pesante tra il Lece di Liverani e quello di Zeman.

LA PARTITA. «Eravamo reduci dal successo 2-1 ottenuto sull’Udinese, in casa, in una partita nella quale avevo firmato la seconda rete. La Juventus stava attraversando probabilmente, una fase, nella quale non erano in forma smagliante, ma espugnare il loro stadio, per di più realizzo quattro go, è stata comunque tanta roba. Parliamo della Juventus di Lippi, che schierava tanti campioni. Su tutti basta far ei nomi di Del Piero che entrò nella ripresa, Buffon, Nedved e Trezeguet. Per di più, dopo appena 3 minuti proprio il francese portò in vantaggio la sua squadra e, ne sono certo, molti addetti ai lavori pensarono che il Lecce avrebbe subito una pesante batosta».

RISCOSSA. «Noi continuammo a proporre il nostro gioco e tra il 23′ e il 44′, segnammo tre volte, in rapida successione con Franceschini e con Konanautore di una doppietta. Ad inizio ripresa fui io a firmare il poker».

REAZIONE. «Gli ultimi 11′ più recupero furono di grandissima sofferenza. La Juve spingeva alla caccia del pareggio, nel quale oramai credevano. Per noi il campo sembra va diventato improvvisamente in salita. Reggemmo sino alla fine ed i tre punti messi da parte al “Delle Alpi” furono preziosi per la salvezza».

IL LECCE DI LIVERANI. «Da quando sono arrivato in Italia non ho mai visto giocare così bene ei giallorossi. Il mister si sta dimostrando molto bravo. Il mio Lecce era una formazione di spessore, ma non esprimeva un calcio altrettanto spettacolare. Nemmeno il tema di Zeman era allo stesso livello. Bisogna anche dare atto alla società che sta portando avanti un progetto importante. Peccato che i match contro la Roma e l’Atalanta, sono andati male».

RIPRESA. «In questo momento le priorità sono alte. Sono morte tante persone in Italia e nel mondo. Ci sono regioni che sono state duramente colpite dalla pandemia e che hanno pagato un pesante tributo di vite. Se la situazione migliorerà di molto allora si potrà tornare in campo».

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da News