Resta in contatto

News

Di Livio: “Non sarei tranquillo se dovessi giocare. I giocatori andranno a due all’ora”

Nell’intervista rilasciata a TMW Radio, l’ex giocatore di Juventus e Fiorentina, ha parlato anche di come potrebbe essere la ripresa dal punto di vista di un calciatore che deve tornare in campo dopo l’emergenza Coronavirus.

NIENTE TRANQUILLITA’.Non puoi essere tranquillo e i calciatori non lo sono. Organizzi una trasferta senza avere contatti con altre persone, in campo non ti abbracci e non esulti ma alla fine il contatto fisico c’è comunque. Bisogna fare le cose per bene: noi ne siamo fuori ma chi di dovere dovrà essere veramente bravo. Più di altre volte”.

PARTITE SENZA PUBBLICO.Ieri sera mi sono rivisto una partita di due mesi, ed era di cartello. Avete visto, andavano a due all’ora, senza pubblico quando in altri tempi c’era tutto esaurito: per me sono state poche le emozioni. Bisogna ripartire e lo si fa anche senza pubblico, ma non è calcio. Ho visto anche molti striscioni contro la ripartenza, i tifosi sono tutti contrari, e li capisco ma proviamo a superare il momento“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da News