Resta in contatto

News

Liverani: “Pronti a dare tutto per mantenere il Lecce in Serie A. I 5 cambi ci svantaggiano, e l’algoritmo…”

Nella settimana della diramazione dei calendari da parte della Lega, è tornato a parlare sui canali ufficiali del Lecce il tecnico Fabio Liverani, che si è pronunciato su ripartenza e sue modalità.

CALENDARIO. “E’ più o meno lo stesso di quando avevamo lasciato, con Milan lunedì e Juve in anticipo. Il giocare ogni tre giorni era già in preventivo. E’ una difficoltà che accomunerà tutti, dunque non credo che una squadra abbia un calendario più difficile dell’altra. Si partirà praticamente da zero”.

CAMBIAMENTI. “Si giocherà ogni tre giorni, sarà più tutto simile ad un Europeo e ad un Mondiale. Per questo molto cambierà, tante cose dovranno essere prese in causa. Anche a livello di modulo, sto considerando sia la difesa a 3 che un centrocampo di natura diversa rispetto al solito”.

INFORTUNI. “Sarà tutto nuovo, tutto diverso rispetto al solito. Bisognerà vedere come risponderà il fisico dei calciatori, sotto questo punto di vista il rischio infortuni è altissimo. I 70 giorni di stop e il gran caldo la faranno da padrone. Vedi anche i 2 ko nel Milan nostro prossimo avversario. Credo che il lavoro sarà importante, ma in questo senso la variabile fortuna dirà parecchio”.

SVANTAGGI. “Di certo chi avrà rose più ristrette a disposizione partirà un gradino sotto rispetto agli altri. Starà a noi, ad esempio, ridurre questo comprensibile handicap che abbiamo rispetto agli altri. Poi c’è la regola dei 5 cambi che complica ulteriormente le cose. Sono contrario, non avrei cambiato una regola in corsa”.

LAVORO. “I ragazzi si sono fatti trovare in forma, pronti e vogliosi di lottare. Sanno che si stanno giocando qualcosa di importantissimo come la salvezza in Serie A. L’allenamento vero sarà in questo periodo, poi sarà più un gestire energie psico-fisiche che altro. Sono convinto che dalla testa parte tutto il resto, la condizione ottimale e tutto il resto. Essere pronti per questo sarà dunque fondamentale”.

ALGORITMO. “Non ho approfondito ma non credo sia una cosa intelligente. Non gli ho dato troppa considerazione. So che non è compito mio, ma posso tranquillamente dire che non è una cosa che mi piace. Fosse per me penserei solo al risultato del campo come unico accettabile”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ricordo una partita...non mi ricordo quale.punizione molto oltre l'angolo sinistro ldell'area avversaria. Dalla tribuna si intravedeva uno spicchio..."

Pedro Pablo Pasculli

Ultimo commento: "Pedro Pablo.. un grande professionista.. ricordo i suoi gol.. soprattutto quello a Bari su punizione quando mancavano pochi minuti alla fine e..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Tanti sono i ricordi. I gol ..le sgroppate sulla destra..in particolare ricordo il gol al volo di destro a Cremona. Vincemmo 1-0 e fu una vittoria..."

Anselmo Bislenghi

Ultimo commento: "Nonnogol!"

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Mirko, Grande evasore"
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News