Resta in contatto

News

QdP – Brio: “Algoritmo? Non ci voglio neppure pensare. Non si può calcolare l’imprevedibilità!”

sergio brio

L’ex calciatore giallorosso parla a Il Quotidiano di Puglia (intervista di Antonio Imperiale) dei temi inerenti la ripresa della Serie A.

RIPRESA. «Io mi sto scaldando la voce, sarà bello finalmente tornare a raccontare il calcio dai microfoni della Rai, sperando che non ci siano altri stop forzati e magari decisivi. Sperando che la lunga volata delle notti d’estate giunga al termine, che non si debbano fare più i conti con le angosce del Covid. Perché il calcio è importante, ma prima di tutto c’è la salvaguardia della salute».

TANTE PARTITE. «Certo fra campionato, Coppa Italia e coppe europee ci siamo confrontati con situazioni di stress. Succede anche oggi, con gli impegni sui vari fronti per molte squadre. Noi avevamo almeno il lunedì defatigante. Questa volata infernale, lunga due mesi, senza alcun respiro, non lascia tempo per una corretta programmazione degli allenamenti. Noi avevamo i richiami del periodo natalizio che magari da calciatori ritenevamo inutili. Poi capimmo che aveva ragione Trapattoni. Il rischio di infortuni è grande. Sarà uno sforzo insolito che richiede attenzione e gestioni su misura, con riguardo importante per l’alimentazione».

CI VUOLE UNA ROSA AMPIA. «Sarà un tour de force terribile. A parer mio saranno favorite le squadre che hanno giocatori rose numerose e con calciatori rapidi, leggeri, brevilinei. All’inizio della stagione io avevo bisogno dei miei tempi per carburare al massimo con il mio fisico. L’avvio sarà terribile, servono immediatamente forza e aggressività».

ALGORITMO? «Non ci voglio neppure pensare. Nessun algoritmo può calcolare l’imprevedibilità. Penso allo scudetto perso dalla Juve in occasione dell’ultima giornata a Perugia per l’allagamento del “Curi”.  O quello perso dalla Roma, in casa, contro il Lecce, già retrocesso in serie B. Di esempi ce ne sono all’infinito. Lega e Federazione hanno svolto un grande lavoro per la ripartenza, ma speriamo che si rifletta su questo eventuale rischio. E speriamo anche che un’ulteriore flessione del virus incoraggi una riapertura magari parziale per i tifosi».

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ricordo una partita...non mi ricordo quale.punizione molto oltre l'angolo sinistro ldell'area avversaria. Dalla tribuna si intravedeva uno spicchio..."

Pedro Pablo Pasculli

Ultimo commento: "Pedro Pablo.. un grande professionista.. ricordo i suoi gol.. soprattutto quello a Bari su punizione quando mancavano pochi minuti alla fine e..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Tanti sono i ricordi. I gol ..le sgroppate sulla destra..in particolare ricordo il gol al volo di destro a Cremona. Vincemmo 1-0 e fu una vittoria..."

Anselmo Bislenghi

Ultimo commento: "Nonnogol!"

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Mirko, Grande evasore"
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News