Resta in contatto

News

Di Michele: “Lecce-Salernitana? Sarà un partita bloccata, chi vincerà farà un passo importante”

L’ex attaccante del Lecce, che in carriera ha vestito anche la maglia dei campani, ha parlato delle due squadre ai taccuini della Gazzetta del Mezzogiorno (intervista di Antonio Calò).

IL MOMENTO DI CODA. “Da alcune settimane, Coda va a segno quasi ogni volta che tira in porta e, con i suoi gol, ha trascinato il Lecce al secondo posto. Insomma, sta ribadendo di essere un bomber di razza per la Serie B e la squadra ne sta sfruttando al meglio le doti mettendolo nelle condizioni di fare centro. Un attaccante non può realizzare tante reti se non è adeguatamente supportato da tale collettivo. In questa fase, il cannoniere di Cava de’Tirreni è in grande spolvero, sta inanellando record personali ed ha eguagliato quello delle quattro doppiette di fila, che era detenuto da Pazzini”.

ATTACCO DEL LECCE. “La prima linea di Coda non può contare solo su Coda. Da alcune giornate c’è Pettinari che si sta comportando benissimo, dopo che a gennaio doveva andare via e invece ora sta dando un grande contributo al team. Poi c’è il giovane Rodriguez che, in relazione ai minuti nei quali è stato in campo, ha una media gol straordinaria. Lo spagnolo è l’ennesimo colpo di mercato messo a segno da Corvino, che è uno dei grandi scopritori di talenti che abbiamo in Italia. Non tralascio poi Stepinski, ultimamente fuori dai radar, ma che ha tirato la carretta e che resta una punta di caratura per il torneo cadetto, e il turco Yalcin. Un parco attaccanti che fa la gioia di qualsiasi tecnico”.

VOLATA. “Il Lecce sta girando a mille in concomitanza con la volata finale che deciderà le sorti del torneo, sia in testa sia in coda. Tutto ciò, però, non significa che possiamo abbassare la guardia. La classifica è corta e la concorrenza è agguerritissima. I giallorossi dovranno restare su questo livello fino alla fine per avere notevoli chance di tornare in A”.

DOPPIO EX. “Ho militato anche nella Salernitana, trovandomi bene anche lì. Sarà un confronto tiratissimo, bloccato dal punto di vista tattico I due sodalizi vantano organici di alto livello, ricchi di calciatori di spicco. I punti in palio saranno pesantissimi, in quanto si tratta di uno scontro diretto che giunge all’inizio dell’ultimo ciclo di incontri. Chi la spunterà effettuerà un passo in avanti molto importante lungo il percorso che conduce alla Serie A”.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Lorusso è il giocatore simbolo di tutta la storia calcistica del lecce. È stato un grande è stato tra i primi giocatori ad essere molto altruista..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Sei stato un grande. E che dire di quelle punizioni di collo esterno. Magiche"

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Prima di scrivere di sor Carletto dovevate sentire lui e stato citato tutto ma le sue vere origini. Fu scoperto da Costantino Rozzi e le vere gesta la..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Il talento più puro che abbia indossato la maglia giallorossa..."
Advertisement

Altro da News