Resta in contatto

Rubriche

Penna in trasferta – Marinai (Antenna 50): “Lecce nei singoli superiore all’Empoli, ero certo del secondo posto”

Il collega Alessandro Marinari ha raccontato nel dettaglio la situazione in casa azzurra nella nostra rubrica dedicata al punto di vista avversario.

Che giudizio dai sui tornei disputati da Empoli e Lecce?

“Il campionato dell’Empoli è andato anche oltre le aspettative. I 28 risultati utili consecutivi parlano chiaro circa la forza di un collettivo la cui principale qualità è stata forse nell’intercambiabilità degli elementi che hanno creato l’omogeneità della rossa. E poi c’è stato il grande lavoro di Dionisi. Sul Lecce forse sulla carta nei singoli era più forte dell’Empoli. I giallorossi sono però andati sulle montagne russe. Io ero certo però che, prima delle ultime gare, andasse dritto in Serie A. Ora è un problema perché i playoff sono molto complessi”.

Quali sono le prospettive future per il club di Corsi?

“Il sogno sarebbe quello di dare continuità alla partecipazione al massimo campionato. L’idea è quella di confermarsi con questo gruppo, con la consapevolezza che gli elementi che si sono maggiormente messi in mostra potrebbero rimanerci un altro anno per poi essere destinati a partire. C’è voglia di stare a lungo in A, ma penso che il futuro prospetti più o meno gli stessi andamenti dei precedenti massimi campionati disputati”.

Lo scorso anno l’Empoli disputò i playoff. Cosa conta in particolare negli spareggi? Cosa ti aspetti di vedere è qual è secondo te la squadra favorita?

“L’Empoli dell’anno scorso è molto simile alla SPAL di quest’anno. L’anno scorso per gli azzurri c’era la speranza di dar vita ad un nuovo campionato perché i giocatori forti c’erano, ma non c’era grande convinzione. AI playoff contano invece tantissimo la voglia e la motivazione, che l’Empoli non aveva anche perché Marino aveva già comunicato al club che sarebbe andare via. La tenuta mentale è importante così come anche quella fisica. In questi playoff vedo il bene il Venezia perché gioca bene ed ha entusiasmo. Poi è chiaro che ad oggi la favorita numero 1 è il Monza ed a seguire il Lecce”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Un calciatore esemplare, un campione che avrebbe meritato di più. Purtroppo come regista nella sua Argentina c'era un certo Diego Maradona... ma..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Barbas era il numero 1 gli altri tutti dietro, chi non è più giovane e ha visto giocare Beto ti dice senza paura di essere smentito che era uno dei..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per chi era tutte le domeniche allo stadio e un ricordo che ancora oggi si sente la mancanza si sente soprattutto come spogliatoio nonostante era di..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da Rubriche