Resta in contatto

Approfondimenti

Incontro Semplici-Cagliari a Milano, Corvino è alla finestra: ipotesi Lecce per il suo pupillo?

Un altro nome, tra i più illustri raggiungibili, si iscrive alla lista dei papabili di Pantaleo Corvino per la panchina giallorossa.

Leonardo Semplici riparte dalla Serie B tornando a lavorare con Pantaleo Corvino? Non è solo una suggestione. Ci sarebbe infatti anche il profilo del tecnico del Cagliari tra quelli che interessano e non poco al direttore tecnico del Lecce, alle prese con la sostituzione di Eugenio Corini. Un’ipotesi non impossibile da percorrere, visto che il futuro in Sardegna per Semplici è tutt’altro che scontato e vista la stima di cui nutre da parte del dirigente di Vernole.

RAPPORTI. Che i due si stimino a vicenda è dire poco. Il tecnico toscano è stato lanciato nel calcio che conta proprio dall’ex ds della Fiorentina che, impressionato dal Figline di Semplici in un paio di amichevoli estive, lo scelse come tecnico di una Primavera viola in rampa di lancio. Scommessa vinta da Corvino, con due trofei vinti e tanti giovani interessanti (Bernardeschi, Lezzerini, Empereur  su tutti) valorizzati prima dei sei magici anni alla SPAL, presa in C e portata alle due salvezze in A di fila. Di lui il direttore diceva, all’indomani dell’ufficializzazione da parte del Cagliari: “Come faccio a non parlare bene di un allenatore così? Mi ha sempre colpito per la qualità, la cultura del lavoro. E’ un allenatore bravo, sempre concentrato, per lui parlano i fatti. Io e lui siamo partiti dal basso, sono contento che sia tornato in Serie A”.

PROFILO. Ottimi rapporti con Corvino a parte, quello di semplici è un profilo che rispecchierebbe la linea societaria giallorossa. Ambizione, organizzazione rivolta alla crescita e alla valorizzazione dei giovani (gli anni con la Fiorentina Primavera, ma non solo, parlano chiaro), conoscenza di una categoria stravinta con la SPAL. Terreno fertile, insomma, su cui costruire l’eventuale futuro.

CAGLIARI. Ipotesi plausibili, ma che verrebbero rese vane dall’eventuale fumata bianca tra Semplici ed il suo attuale club, il Cagliari. La certezza è rappresentata dal fatto che l’ex allenatore della Spal è legato ai sardi da un contratto che scade il 30 giugno 2022. Qualora la dirigenza rossoblù decidesse di non confermare il tecnico fiorentino, pertanto, sarà costretta ad esonerarlo. Così i mister a libro paga diventerebbero tre: Di Francesco, appunto Semplici e il nuovo allenatore, a meno che uno dei già citati non iniziasse una nuova avventura. E, dalle parti della Sardegna Arena, pare che il sogno abbia altro nome e cognome: quello di Ivan Juric.

SVILUPPI. Tutto, dunque, dipenderà dall’incontro che si terrà oggi, o al massimo domani, a Milano tra il ds cagliaritano Capozucca e Semplici. I due discuteranno dell’eventuale futuro insieme dopodiché, in caso di fumata nera, Corvino potrebbe anche cercare di piazzare un clamoroso affondo. Difficile, ma non impossibile.

36 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
36 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ricordi bellissimi grandissimo campione maradona lo voleva al napoli insieme a lui ma avevano tanti giocatori in quel ruolo perciò immaginate un..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Un mito per questi colori, sarebbe bello che attorno al via del mare si costituisse un percorso delle stelle per dare un tributo a tutti queste grande..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Ole olè"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Lorusso è il giocatore simbolo di tutta la storia calcistica del lecce. È stato un grande è stato tra i primi giocatori ad essere molto altruista..."
Advertisement

Altro da Approfondimenti