Resta in contatto

Approfondimenti

Mancosu, addio o ancora insieme: le decisioni sul futuro già prima dell’idea di Baroni?

In questo mese si deciderà il futuro immediato del capitano giallorosso. Il finale di stagione è stato ad altissime emozioni, tra il rigore non realizzato nella semifinale playoff con il Venezia e, soprattutto, la partita della vita vinta contro un tumore.

La Gazzetta dello Sport dedica oggi un ampio approfondimento con riflessioni sul prosieguo di carriera di Marco Mancosu. Chiuso lo scorso campionato con la porta del destino sbattuta in faccia dal rigore della potenziale finale playoff calciato alle stelle, il Lecce e Mancosu attendono un confronto reciproco per capire se continuare a correre insieme o meno. Soprattutto, si dovrà capire se ne vale la pena proseguire una storia che ha visto crescere insieme il calciatore e la società presieduta da Sticchi Damiani.

Il focus prosegue con gli scenari. Tra il Lecce e il capitano si potrebbe procedere a un divorzio consensuale oppure a un rinsaldamento del patto. Le valutazioni, però, andranno fatte con freddezza, sincerità e schiettezza solo tra queste due parti. Non bisognerà cadere nell’emozionalità dettata dalla paura di voltare pagina, né tantomeno dare troppo peso ai momenti topici delle ultime due annate, entrambi partiti con la rincorsa di Mancosu dagli undici metri e finiti con un tiro fuori dallo specchio, a Genova come al Via del Mare contro il Venezia.

Ci si augura che la scelta non venga demandata solamente a Marco Baroni. Il destino della storia tra Mancosu e il Lecce non può essere legato a tatticismi, schemi, moduli e situazioni tattiche, né tantomeno si potrà, incondizionatamente, pendere dalle labbra del nuovo tecnico. Baroni, esporrà le sue idee, il suo modo di fare calcio qui a Lecce e l’eventuale strada da percorrere per incanalare Mancosu, simbolo degli ultimi anni del Lecce, nel 4-3-3 o 4-2-3-1. Prima di questo, però, società e Mancosu dovranno istituire un summit per capire se e quanto si vuole continuare a scrivere insieme la storia del Lecce.

Mancosu, dopo il verdetto sperato ricevuto nel corso della visita effettuata all’Humanitas di Milano, si dovrà sottoporre solo a dei controlli semestrali. La concentrazione verterà meramente quindi sul campo. Nei giudizi da mettere sul piatto della bilancia peseranno gli errori dal dischetto contro Venezia e Ascoli? Quanto potranno inficiare una storia costellata da 50 reti in 180 presenze?

A 33 anni, dopo una stagione con ottime cifre sotto la gestione di Eugenio Corini (10 assist e 8 reti), è difficile pensare a una cessione con adeguata monetizzazione, come per esempio accadde nella scorsa estate con il (vano) corteggiamento del Monza. In più, l’obiettivo di Corvino verterà su ringiovanimento dell’organico e alleggerimento del monte ingaggi, tutti elementi che evidenziano la necessità di una riunione preliminare tra le parti, molto prima del disegno tattico di Baroni. Già l’anno scorso accadde un accadimento simile. Corini provava a disegnare il suo Lecce con il 4-3-3 e Mancosu non ebbe in quei momenti un’adeguata collocazione, né tantomeno, si legge in chiusura del pezzo, nessuno sentì l’esigenza di comunicare a Mancosu la sua futura posizione in campo.

Per concludere, quasi un anno dopo si sta per ripetere la stessa situazione fatta di silenzi ed incertezze. Mancosu ha sì un contratto con il club sino al 2023, ma il centrocampista non è un elemento che lascia andare i fatti per aggrapparsi all’accordo in atto con il proprio datore di lavoro. La domanda è prevedibile ma netta: Mancosu e il Lecce si stringeranno ancora le mani per un futuro insieme o, pur conservando sentimento e orgoglio per i trascorsi vincenti, si diranno addio serenamente? La scelta non potrà essere imposta da nessun elemento sovraordinato, troppo importante è il calibro del capitano per la storia recente della squadra e troppo piene di emozioni sono state le ultime settimane di campionato.

 

49 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
49 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Massimo
Massimo
9 giorni fa

PENSO CHE MANCOSOU RIMARRÀ NELLA STORIA DEL LECCE.A LUI VA DETTO GRAZIE CAPITANO. PER IL RESTO PENSO SIA MEGLIO PER LUI E LA SOCIETÀ SALUTARSI .CON RICONOSCENZA ED AFFETTO

Lorenzo47
Lorenzo47
9 giorni fa

Meglio sarebbe lasciarsi ora evitando ulteriori delusioni che nuocerebbero sia al giocatore che al Lecce. Un forte abbraccio a Marco!

Lupiae nel cuore
Lupiae nel cuore
10 giorni fa

Marco non dare retta agli insulti, i salentini ti amano, chi scrive certe cose si qualifica da solo per quello che è. Spero che tu rimanga con noi anche a fine carriera, te lo meriti.

wanya pisacane
wanya pisacane
11 giorni fa

Arriverderci e Grazie ❤️💛

eddy
eddy
11 giorni fa

Non capisco perché no. A parte rigori, alti e bassi per la sua situazione non si può dire che sia giocatore pessimo per la B, se ragioniamo a mente fredda. Per la B è ottimo, soprattutto se lo si usa come giocatore spogliatoio, e partendo dalla panchina in determinate partite. E’ un sostituto di qualità, è già ambientato, è già qui e può aiutare i più giovani.

Prendo
Prendo
13 giorni fa

Morirete tutti

AL
AL
12 giorni fa
Reply to  Prendo

Dopo di te.

Vinc
Vinc
14 giorni fa

Che rimangano giocatori che lottano per la maglie e danno l’anima

Enrico Maria Indraccolo
EMI
14 giorni fa

Ma è possibile che non si è capito che il progetto era triennale? Eppure SSD lo ha ripetuto più volte! Ora si cerca il capro espiatorio della mancata promozione che il Lecce non ha voluto perché in A si sarebbero dovuti sborsare parecchi soldini per irrobustire la rosa dei giocatori. Eppure ciò è già successo parecchi anni fa. Ricordo quando l’allenatore di cui non ricordo il nome si rifiutò di perdere le ultime tre partite e la società di allora gli mise un sostituto, qualificato come aiuto, che lo sostituì e che perse le ultime partite. Anche allora il Lecce… Leggi il resto »

Mic
Mic
8 giorni fa
Reply to  EMI

Ma come si fa a dire certe fesserie, ma sapete che introiti ci sono in serie A? Come può una squadra proprietaria di una singola societa a non voler andare in A, al massimo il discorso può valere per società che hanno lo stesso proprietario perché poi tocca svalutarla sul mercato come dovra fare lotito

eddy
eddy
11 giorni fa
Reply to  EMI

No aspetta. SONO LORO che hanno “rifiutato” quel che avevano detto come obbiettivi stagionali. Avevano detto progetto triennale, posto ai playoff. Obiettivo raggiunto, Mister esonerato. Direi che sono loro i primi ad aver cambiato idea no?

AL
AL
12 giorni fa
Reply to  EMI

Cambia pusher

Enrico Maria Indraccolo
EMI
14 giorni fa
Reply to  EMI

In conclusione viva capitan Mancosu che si è assunto la responsabilità del programma… calciando il rigore risolutivo verso il cielo!

RosarioBiondonelcuore
RosarioBiondonelcuore
14 giorni fa

E’ un orrore sentire tante idiozie in un articolo solo; Non gli fate battere più i rigori, vai a giocare ad olbia, siamo in b per colpa tua, dimenticandoci quanti rigori di seguito ha segnato in a, tanto da essere glorificato da tutte le testate giornalistiche locali, compresa questa. Indubbiamente il suo mal di pancia ad inizio stagione non mi ha dato fastidio come gli altri(Falco Tacht), mi ha proprio ferito, anche se i matrimoni si fanno in 2 e quindi la ragione è sempre nel mezzo. Superato questo ostacolo prima di quella malattia infame in metà campionato è riuscito… Leggi il resto »

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Inutile fare polemica le decisioni vanno prese dal Giocatore e dalla Società. Chi Ama la Maglia Giallorossa e la sente una seconda pelle non molla mai. Forza Popolo Giallorosso 💛❤️💛❤️💛❤️

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Uomo, giocatore e capitano di spessore in un mondo di mercenari….un lusso averlo ancora con la maglia giallorossa

Pravda
Pravda
14 giorni fa

un lusso è pagare chi ci ha mandato in serie B sbaglando rigore e tenerci sbagliando un altro. vane vane camina camina. va ccurcate

Attanasio
Attanasio
14 giorni fa
Reply to  Pravda

Ma bba pigghiatela Intra Lu culu bruttu pizzarrone..tu nu ssi propriu degnu ti essere leccese

AL
AL
12 giorni fa
Reply to  Attanasio

Mancu tie.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

I Giocatori sono rondini, i tifosi sono passeri……!!!!!

pravda
pravda
14 giorni fa

Mandarlo via a tutti i costi era ora. piuttosto SVENDERE SVENDERE SVENDERE, il male del elcce è lui!

RDN
RDN
14 giorni fa
Reply to  pravda

Più tosto mammata

Prendo
Prendo
13 giorni fa
Reply to  RDN

Non rispondo ai. Ricchioni

RDN
RDN
14 giorni fa
Reply to  pravda

None si tie..ane camina ribbusciatu

Ernesto
Ernesto
14 giorni fa
Reply to  pravda

Minghia come stai,ma hai cenato col veleno di Vipera?

RosarioBiondonelcuore
RosarioBiondonelcuore
14 giorni fa

Sono sconcertato ne leggere alcuni messaggi
1 NN battere più i rigori!!!
2 Mercenario vattene
3 Vai a giocare ad Olbia etc etc. voi siete veramente fuori, fatevi curare da uno bravo veramente siete prima degli omuncoli e poi degli pseudo tifosi e basta così perchè ho speso troppo tempo dietro degli idioti come voi.

Giuseppe
Giuseppe
14 giorni fa

Nel 4231 può fare il centrale nei tre, altrimenti no.
Basta che dice stop ai rigori.

Deputato
Deputato
14 giorni fa

Mancosu e i senatori hanno già dato. Largo alle forze giovani che vogliono emergere.

Nicola
Nicola
14 giorni fa

Fire duo yt…dell’articolo non mi interessa “”nulla”” in uno stato di democrazia ognuno può esprimere il proprio giudizio. IO spero che rimanga…credo di essere stato chiaro. Grazie. Buona serata.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Può andare per me. Ha dato tutto e il rigore sbagliato non lo abbandonerà.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Dovevamo venderlo al Cagliari anni fa….. servono giovani motivati e con voglia di correre

Dario
Dario
14 giorni fa

Mancosu ha fatto il suo tempo. E non c’entra nulla nè in un 4-3-3 (da mezzala non regge), ne in un eventuale 4-2-3-1.
Se dovesse arrivare un’offerta anche di un solo milione lo darei subito. Oppure si accontenti ad essere un comprimario, visto che Henderson dà molte più garanzie.
Mancosu è dalla serie C che fa mezzo campionato buono e mezzo in cui fa danni.
Preferisco uno che garantisca un rendimento anche leggermente inferiore ma costante.

Vito
Vito
14 giorni fa

Siete proprio dei cretini al posto di andare a contestare la società per l ingaggio di baroni, un allenatore che ha fallito ovunque ma vi rendete conto???? E invece lo elogiate baroni non arriva a novembre….io ve lo avevo detto di prendere fascetti Bye Vito di beri

Dario
Dario
14 giorni fa
Reply to  Vito

Ha fallito ovunque? Ha preso una squadra in zona retrocessione e ha fatto gli stessi punti del Lecce.
E pochi anni fa è salito col Benevento neopromosso dalla C.

Rico
Rico
14 giorni fa
Reply to  Vito

Mamma mia..certo che alla tua età essere così stupido è davvero brutto…
Mi dispiace perché il tuo modo di essere è sinonimo di solitudine..
Perché non cerchi di scrivere cose sensate.. vedrai che qualcuno ti risponderà e magari potrai passare qualche minuto in serenità.. dai.non è difficile.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Vai al Olbia mancosu

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Non aveva più stimoli e lo aveva palesato. Poi è successo qualcosa che alle persone sconvolge la vita. E magari si è trovato circondato da qualcosa di più importante di carriera e soldi. Sta tutto nelle sue mani. Che faccia la cosa migliore per lui, l’importante che non sia un danno (sportivo) per noi

Cri
Cri
14 giorni fa

Il sentimentalismo serve fino a un certo punto! Al Lecce serve gente che corre per 90 min ,che salta l’uomo,Mancosu è un buon giocatore ma non ha queste caratteristiche, avvolte può fare la differenza, ma se vuole andare e magari monetizziamo facciamolo andare.

Torneremo in A
Torneremo in A
14 giorni fa

Dopo il rigore decisivo sbagliato come minimo deve rimanere sicuro solo di volerci riportare in serie A.
Abbiamo pagato tempo e punti quest’anno per i malcontenti, quelli che si credevano fenomeni.
Non hanno fatto la differenza neanche alla fine, il Venezia con 3 punti in meno è andata in A.
Vogliamo gente che butta il sangue per la maglia, non mercenari irriconoscenti.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Speriamo che rimanga esperienza e classe x far crescere i giovani non guasta mai

Andrea74
Andrea74
14 giorni fa

A braccia aperte se decide di rimanere con noi fine a fine carriera. Se volesse tornare a casa, il suo desiderio deve essere esaudito!
certo che non avere l’idee chiare sulla tipologia di gioco da adottare a Lecce è già un delirio. Abbiamo uomini che si adattano bene al 4312 se si deve cambiare tanti devono andare via iniziando dal centrocampo….

Dario
Dario
14 giorni fa
Reply to  Andrea74

“A braccia aperte se decide di rimanere con noi fine a fine carriera. Se volesse tornare a casa, il suo desiderio deve essere esaudito!”
Si magari dandogli pure un paio di milioni di buonuscita. E’ sotto contratto e fa quello che conviene alla società. Come tutti gli altri, perchè non deve essere trattato diversamente.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Addio e grazie di tutto

Deputato
Deputato
14 giorni fa

Penso lo stesso

Fire duo yt
Fire duo yt
14 giorni fa

Deve rimanere! Non mi importa per cosa… Ma deve rimanere! Ma voi vi immaginate che se si ritira con noi entrerà nei libri di storia del Lecce? Perfavore non facciamo finire tutto così… Anche perché se lo merita…

Dario
Dario
14 giorni fa
Reply to  Fire duo yt

E’ un giocatore come tanti altri. Sarà uno dei più importanti, ma se ne sono andati Chevanton e tanti altri, non vedo perchè non se ne possa andare Mancosu se non dovesse rientrare nei piani. E se non si prevede l’utilizzo del trequartista non servirebbe davvero a niente.

Nicola
Nicola
14 giorni fa

Grande CAPITANO… Ormai sei uno di NOI…Il Salento ti Ama…rimani.

Deputato
Deputato
14 giorni fa
Reply to  Nicola

Rimani in tribuna

Fire duo yt
Fire duo yt
14 giorni fa
Reply to  Nicola

Ma se l’articolo dice tutt’altro…

Advertisement

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Avevo 17 anni. Andai ai funerali. Nella Chiesa di S.Antonio a Fulgenzio era impossibile entrare. Fuori c'era tutta la città per l'ultimo omaggio...."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Grandissimo Kecco anche come allenatore...non ha la fortuna di altri... però è vero anche che in quella circostanza lo ricordo benissimo il..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "MAZZONE , IL MAESTRO , IL PROFESSORE DEGLI ALLENATORI , DI TUTTI GLI ALLENATORI. Grande educatore, e padre di tutti i ragazzi che ha allenato. Grinta..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "'Grande Beto"

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Talentuoso attaccante,anche creativo ed efficace"

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!
Advertisement

Altro da Approfondimenti