Resta in contatto

News

Brescia, Inzaghi: “B campionato esaltante. Partiamo dal salvarci, ma siamo ambiziosi”

Nella mattinata di oggi Filippo Inzaghi è stato presentato come nuovo allenatore del Brescia.

PERCHE’ BRESCIA. “Mi ha colpito l’entusiasmo del presidente che mi ha fatto sentire importante fin dalla prima volta che ci siamo sentiti. Ci sarà da soffrire, da gioire e da lottare. Brescia è una piazza che ha sempre avuto voglia di calcio e l’ho visto tutte le volte che sono venuto qui a giocare. In questo momento avevo bisogno di un progetto che avesse razionalità e che avesse la convinzione che sarà difficile poter vincere, però chi fa questo lavoro vuole vincere. La Serie B sarà un campionato esaltante perché ci sono tante squadre forti. Noi abbiamo tanti giovani bravi con un grande margine di miglioramento e anche questo mi ha convinto a venire qui. L’atteggiamento avuto dalla squadra nella rimonta per i playoff mi è piaciuto. Questo ha influito sulla mia scelta, onestamente non mi interessava della categoria. Mi interessa sentire la fiducia, essere stimato, essere supportato e avere gli stessi programmi del presidente che mi ha fatto sentire importante. Sono stato accolto in una maniera speciale da tutti. Ho tanta voglia di dimostrare. Cercherò di dare il meglio di me e cavalcare l’entusiasmo”.

FAME E PASSATO. “La fame nasce dalla passione per il calcio. Il campo per me è tutto: la crescita dei giocatori e rendere felice chi ha puntato su di me è ciò che mi spinge. Ogni allenatore ha esperienze positive e negative, ma è proprio da quelle negative che si impara. Magari avrei avuto la possibilità di restare in A ad allenare ma quando spendo una parola e mi sento supportato non sono capace di tornare indietro. Se sarò bravo e se saremo bravi la Serie A ce la conquisteremo sul campo. Il mio obiettivo è far crescere e migliorare i miei giocatori. Sarò felice se a fine anno li vedrò migliorati e cresciuti. Non vedo l’ora di iniziare, questa avventura mi ha galvanizzato”.

SERIE B.Se un presidente prende un allenatore che come me ha fatto dei record con il Benevento e pensa di vincere il campionato sbaglia. Lui la prima cosa che ha detto è stata quella di mantenere la categoria. Poi è chiaro che noi siamo ambiziosi e vogliamo fare bene. Lo staff verrà comunicato nei prossimi giorni, ma la maggior parte del mio staff sarà con me, la società ha cercato di accontentarmi in tutto nonostante qui ci fossero persone preparate“.

CENTRO SPORTIVO. “Ieri ho visitato il centro sportivo e ho capito che si vuole fare qualcosa di importante. Il presidente in poco tempo ha messo in piedi qualcosa che è molto bello e che ci permetterà di lavorare bene“.

GIOVANI. “Se questi giovani sono cresciuti così tanto vuol dire che la base è buona e sono stati allenati bene. I miei ragazzi dovranno allenarsi bene e meritarsi la convocazione. Il centro sportivo e la possibilità di poter mangiare insieme ci consentiranno di lavorare bene“.

Approda su TifoBrescia.it per tutte le news sui biancazzurri.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da News