Resta in contatto

Approfondimenti

Due per ruolo in rosa, in nove ancora in uscita: ecco come si svilupperà il mercato del Lecce

Ancora oltre un mese a disposizione di Pantaleo Corvino per approntare il roster a disposizione di Marco Baroni.

Tanti movimenti ci sono stati, ma ancor di più ne sono previsti nella seconda parte di calciomercato estivo. Proseguirà dunque a ritmi sempre più importanti la campagna di rinforzamento targata Pantaleo Corvino, che ha dato numerose indicazioni circa quelle che saranno le strategie del Lecce da qui a settembre. Almeno un doppione per ruolo ed un totale di dieci cessioni (di cui una, quella di Calderoni, già finalizzata) per sfoltire la rosa da consegnare a Marco Baroni: alla luce di ciò facciamo ordine per capire come si potrà sviluppare il calciomercato giallorosso nelle prossime settimane.

PORTIERI. Con il rinnovo del contratto di Marco Bleve è stato messo in chiaro che tra i pali non ci saranno movimenti in entrata. Gabriel titolare, l’estremo leccese secondo ed il giovane talento Borbei altra riserva: sarà questo il terzetto a disposizione di Baroni. C’è tuttavia da risolvere la “grana” Vigorito: il sardo, indicato come partente, è ancora alla ricerca di una sistemazione.

DIFENSORI. C’è un ruolo per cui il Lecce sarebbe, ad oggi, potenzialmente scoperto, ed è la fascia destra difensiva. Sia Pierno (vicino alla cessione in prestito per mettere ancora esperienza nelle gambe) sia Benzar (fuori dai progetti) sono cedibili, dunque Corvino è al lavoro per portare due terzini destri nel Salento. Opposto il discorso per la fascia mancina, dove c’è solo da sfoltire con il prossimo addio di Vera che si sommerà a quello di Calderoni. I prescelti saranno dunque Gallo e Zuta, a meno che il macedone già nel mirino del Valerenga non venga salutato per contingenze di mercato.

Capitolo centrali: il Lecce qui è copertissimo e non dovrebbe intervenire più in seguito agli innesti di Tuia e Bjarnason. Saluterà certamente Riccardi, Monterisi probabilmente andrà in prestito. Al fianco di Lucioni dovrebbe restare invece Meccariello, anche se il possibile partente Pisacane ha meno mercato del beneventano e ciò potrebbe influire sulle prossime strategie.

CENTROCAMPISTI. Abbondanza anche in mezzo al campo per Baroni. In regia utilizzabili Blin e Hjulmand, come mezzali ci sono Majer, Henderson, Mancosu e Bjorengren ed a loro si aggiunge il più giovane, l’islandese Helgason, tatticamente tutto da scoprire. Saluterà, dunque, Maselli, alla ricerca della prima esperienza da protagonista in una prima squadra.

ATTACCANTI. In teoria è tutto semplice: Rodriguez-Coda centrali, Listkowski-Olivieri a sinistra e due ali destre da trovare, complice il possibile addio di Paganini indicato come partente dal dt. Tuttavia è il reparto che più potrebbe registrare stravolgimenti inattesi a causa delle tante incognite, positive o meno: Pablito studia (anche) da ala destra, Coda è ambitissimo in B e non solo, Listko non ha ancora recuperato dagli acciacchi ed i baby Milli e Burnete scalpitano. Le attenzioni di Corvino potrebbero, così, spostarsi anche su elementi con caratteristiche diverse dall’esterno puro, o magari eclettici a tal punto da poter agire nelle diverse posizioni del tridente.

NOTA BENE. Quanto sopra riportato vuole essere una linea guida che va a sviluppare le idee palesate dall’uomo-mercato del Lecce, nella piena consapevolezza (che va stra-sottolineata) che nel mercato ed in ritiro tutto può cambiare. Allenamenti ben fatti così come amichevoli da protagonisti (si veda Paganini) possono davvero cambiare il futuro prossimo di un calciatore e la considerazione di cui gode all’interno del progetto tecnico. Elementi da non trascurare assolutamente.

14 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

14 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da Approfondimenti