Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Alvini: “A Lecce bisogna sempre soffrire. Si fa di necessità virtù”

L’allenatore del Perugia si presenta in sala stampa dopo il pareggio in casa del Lecce.

COMMENTO. “Non esistono squadre che vengano al Via del Mare senza soffrire il Lecce. Abbiamo fatto un primo tempo dove abbiamo concesso qualcosa e il Lecce meritava di più. Nel secondo tempo ho grossi rammarichi perché potevamo avere un risultato diverso con meno errori. Il risultato è positivo contro un avversario per cui ho grande stima”.

DE LUCA OUT. “Avevo bisogno di altre situazioni là davanti, lui non stava benissimo fisicamente e forse dall’inizio potevo valutare in un altro modo”.

DIFESA. “Come ho già detto penso che durante le partite ci siano momenti in cui si soffre, la squadra a me non è dispiaciuta. La qualità della partita te la dà il gesto tecnico. In certi momenti abbiamo sbagliato tanto e abbiamo fatto una partita sporca in cui il Lecce ci è stato superiore. Dopo abbiamo continuato a sbagliare e non siamo arrivati in porta.”

RISULTATO. “Siamo tornati a casa con un risultato positivo ed è comunque tanta roba. Una squadra sempre più di Alvini? La squadra è il Perugia. L’impronta caratteriale non è stata di Alvini, forse solo nel secondo tempo. Nel primo si poteva migliorare”.

NECESSITA VIRTU’. “Concordo con questa lettura. Dipende dalla materia che si ha a disposizione e dalla conoscenza che si ha della squadra. Oggi, contro questo Lecce potevamo fare questa partita qui. Ho spunti per migliorare e so dove possiamo migliorare. Avevamo bisogno di fare questa partita per fare un risultato importante”.

LE BIG DEL CAMPIONATO. “Lo conoscete benissimo. Penso di parlare davanti a gente che sa di calcio. L’anno scorso sapete come è andata, il torneo è simile a quello dell’anno scorso, ci può essere la sorpresa ma il campionato sarà di livello. Il Lecce è superiore al Perugia solo sulla carta, in B la gara va giocata sul campo più che in Serie A. Il campionato è più equilibrato per questo. Lecce, Cremonese, Brescia, Pisa, Frosinone, Parma e Monza le troveremo in alto a lottare per quei posti”.

PERUGIA. “Il Perugia? Se dovesse andare su sarebbe una sorpresa. Il nostro obiettivo è la salvezza e la salvezza passa attraverso equilibri e risultati”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da News