Resta in contatto

Approfondimenti

Giusto il rammarico, ma c’è anche l’avversario. Perugia a porta imbattuta per la quinta trasferta su cinque

La difesa umbra sta scrivendo la storia del club biancorossi. Eguagliato il record difensivo del Palermo 1995/96.

Da qualche giorno nell’ambiente Lecce c’è rammarico per il pari casalingo con il Perugia. Forse, anzi sicuramente, anche troppo, visto che ci si dimentica che quello a vestire giallorosso non è il Bayern Monaco costretto a vincere sempre e che di fronte, soprattutto quest’anno, ci sono tante signore squadre. Così il fatto di aver affrontato una squadra che in cinque trasferta stagionali non ha mai (!!!) incassato gol passa ingiustamente in secondo piano.

Si può così dare un’altra lettura alla seconda parte di gara, in cui gli ospiti hanno giganteggiato nella propria fase difensiva, o almeno lo hanno fatto dalla sfortunata traversa di Coda in poi. I rimpianti per non aver gonfiato la rete quando si stava dominando resta, ma fa parte del calcio e di certo in passato si è assistito in mancate vittorie ben più clamorose e brucianti dello 0-0 di sabato. Insomma, gli elementi per essere impauriti dopo il pari di sabato non ci sono affatto.

Anche perché, come detto, l’avversario di turno pur da neopromossa sta macinando record. Già miglior difesa dell’attuale campionato, ha eguagliato lo score difensivo del Palermo 1995/96. Come gli umbri, anche i siciliani rimasero imbattuti difensivamente nelle prime cinque trasferte di fila. Il 1° novembre a Ferrara Chichizola potrà fare la storia del Perugia e della Serie B.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Un calciatore esemplare, un campione che avrebbe meritato di più. Purtroppo come regista nella sua Argentina c'era un certo Diego Maradona... ma..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Barbas era il numero 1 gli altri tutti dietro, chi non è più giovane e ha visto giocare Beto ti dice senza paura di essere smentito che era uno dei..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per chi era tutte le domeniche allo stadio e un ricordo che ancora oggi si sente la mancanza si sente soprattutto come spogliatoio nonostante era di..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da Approfondimenti