Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

I numeri di Brescia-Lecce: i giallorossi subiscono tanto, ma gli attacchi…

Le statistiche del pareggio maturato giovedì sera allo stadio Rigamonti lasciano in eredità equivalenze e qualche strappo.

Il Lecce torna a giocare una partita contro un’avversaria diretta e, dopo il vano assalto al fortino Perugia, ha affrontato il Brescia, pieno di qualità soprattutto in attacco. Il primo dato che emerge dalla lettura dei tiri in porta è una sostanziale equivalenza. Il team di Inzaghi ha concluso verso le specchio 16 volte, mentre il Lecce 13. Uguale è invece il computo dei tiri in porta, 5-5. Gli ospiti sono stati più rocciosi negli attacchi (47% di contasti offensivi vinti contro il 41% bresciano), ma c’è un abisso nello sfruttamento di importanti situazioni a palla inattiva come i tiri dalla bandierina. Il Lecce ha battuto 9 corner, arrivando alla conclusione solo 2 volte, mentre il Brescia ha confezionato 3 tiri (tra cui quello di Bisoli parato alla grande da Bleve) su 3 calci d’angolo.

La marcata differenza dei numeri di Brescia-Lecce 1-1 sta nella pericolosità offensiva delle occasioni. Mai il Lecce ha subito così tanti expected goal: le Rondinelle hanno toccato quota 2.4 (gol di Bisoli e colpo di testa mancato da Spalek nel finale le situazioni più pericolose insieme al palo di Chancellor), mentre il Lecce ha prodotto “solo” 0.92, non capitalizzando con Strefezza al 16′ (0.25), dopo il palo in apertura dello stesso italobrasiliano, giocata più geniale e difficile.

La cartina di tornasole del paragrafo precedente è la superiorità del Lecce nelle statistiche sulla fase difensiva. I giallorossi hanno percentuali maggiori in duelli difensivi vinti, duelli aerei e tackle scivolati vinti.

 

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Sondaggio sul mercato invernale: due terzi dei lettori promuovono Corvino e Trinchera

Ultimo commento: "In un altro campionato europeo di livello , la ns squadra si troverebbe a metà classifica della seconda serie . Il calcio italiano è questo . Zero..."

Gol dell’anno 2022, vince il siluro di Colombo che ha fatto tremare il Maradona (VIDEO)

Ultimo commento: "Giusto non abbassare la guardia, i conti si faranno alla fine, complimenti fin'ora più che meritati ma guai a scendere in campo convinti che..."
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da Approfondimenti