Resta in contatto

News

Clotet: “Oggi possiamo parlare di sfortuna. Il Lecce? Una migliore finalizzazione”

L’allenatore catalano della SPAL commenta la sconfitta interna contro il Lecce. Queste le parole raccolte da tmw.

EPISODI. “Sono molto orgoglioso della squadra, ha giocato bene e non sono pesate le assenze, e questo è positivo. Il Lecce ha una qualità incredibile che si sta giocando la promozione, ha una attacco incredibile ed è candidata alla Serie A. Contro questa squadra tutti gli episodi sono importanti e si pagano cari. Vicari e Viviani? Sono due assenze importanti ma io non ho notato la loro assenza, Esposito e Peda hanno giocato bene e non li hanno fatti rimpiangere”.

SFORTUNA. “Io penso che questa volta possiamo parlare di sfortuna, non lo faccio mai. Oggi però numero di tiri e possesso sono stati simili, la loro qualità è diversa. I gol di Strefezza sono difficili da fare, ha grandi qualità e lo conosciamo tutti. Anche l’anno scorso l’ho sofferto molto. Loro hanno una migliore finalizzazione di noi e si è visto. La Spal ha giocato bene, anche se non è arrivata la vittoria. Noi abbiamo giocatori con voglia, fame, di lotta”.

LE SECONDE LINEE. “Tutti sono entrati bene in campo, avevano le idee chiare, conoscevano i nostri piani. Tutti hanno fatto una gara di livello; molti l’anno scorso giocavano in C e oggi hanno fatto passi da gigante. Dobbiamo essere bravi a trarre il positivo di questa gara per vincere la prossima, come fatto a Cosenza”.

I GOL SUBITI. “Strefezza è un grande giocatore, non c’entra l’errore o meno. Tutti sbagliano, bisogna però dare fiducia a chi sbaglia e non attaccarlo. A tutti piacerebbe avere un attacco come quello del Lecce. Non è giusto attaccare Celia per l’errore, chi ha giocato a calcio lo sa. Quello di Esposito è un errore, doveva calciare, ma non gli si può dire nulla. Lavora bene, mi piace lavorare con lui perché ha un gran futuro”.

POMINI. “Seculin non era al meglio, ieri non era ancora in grado di giocare. Gli ho voluto dare una chance perché penso che se lo meritasse. Ha giocato bene, ha guidato la difesa, sui gol è stato incolpevole. Mi è piaciuto molto. Col Crotone potremmo rivederlo in campo”.

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da News