Resta in contatto

Rubriche

I PRECEDENTI – Rimonta firmata Tsonev nell’ultima vittoria sulla Reggina. Doppio Stepinski 7 mesi fa

Bilancio casalingo nettamente favorevole al Lecce, sconfitto però nel primo incrocio cadetto con Ventura alla guida.

Ritrovato il sorriso sul campo della SPAL, il Lecce cerca l’assalto alle prime due posizioni ospitando l’ostica Reggina. L’ex squadra di Baroni vive un momento non straordinario ma è sempre lì, in lizza per le posizioni che contano a riproporre un testa a testa per la A che mancava da tempo. Le due formazioni si sono affrontate 25 volte nella loro storia nel Salento tra Serie A, B e C.

Il bilancio sorride ai giallorossi: 15 vittorie a 2, più 8 pareggi. La primissima fu un match di Serie C 1949/50 e terminò con il risultato di 0-2 per gli ospiti. Nel match successivo (un anno più tardi) ecco subito la rivincita e la gioia numero 1 per i salentini, protagonisti di un roboante 5-1 in rimonta con reti di Prevosti (doppietta), Bislenghi, Cardinali e Stabellini. Goleade giallorosse anche nei successivi due impegni (3-0 e 4-0), mentre bisogna arrivare al 1960 per trovare il ritorno a punti degli amaranto con il primo pari assoluto, per 0-0.

Sarà sempre e solo Serie C (e quasi tutti trionfi salentini) fino al 1975/76, quando il Lecce saluta i calabresi venendo promosso: quell’anno finirà 0-0. E, al ritorno delle due compagini nella stessa categoria, ecco il secondo ed ultimo successo Reggina al Via del Mare. E’ la B 1996/97 quando gli ospiti sorprendono Ventura ribaltando il vantaggio di Francioso grazie ad un doppio Dionigi. Quell’anno il Lecce troverà comunque la promozione in Serie A così come nel 1998/99, campionato avviato proprio dall’1-o sulla Reggina nel match d’esordio: gol al 3′ di Margiotta.

Le due squadre saliranno a braccetto (per gli amaranto è la prima assoluta), dando vita ad un match epico in A al Via del Mare. Sesa e Bonomi ribaltano Baronio, Lecce in 9 nel finale e con Lima tra i pali, in luogo dell’espulso Chimenti, a parare l’impossibile per il tripudio del Via del Mare. E sarà 2-1 anche nei due successivi impegni di A, secondo dei quali all’ultima del 2003/04 con tanto di festa-salvezza giallorossa e Chevanton in gol direttamente da corner. Seguiranno tre pari di fila fino all’ultimo confronto cadetto, il 27 ottobre 2009: è 3-2 pirotecnico, con la Reggina due volte in vantaggio con Bonazzoli e Pagano prima raggiunta da Marilungo e poi ri-raggiunta e ribaltata da Baclet al 90′.

Dopo quello strepitoso incrocio tre incroci di C. La prima nel 2014/15, 2-0 firmato Papini e Miccoli, la seconda due stagioni più tardi con gol-vittoria di Caturano. La terza è tra le più emozionanti degli ultimi anni giallorossi: 18 novembre 2017, l’undici di Liverani è lanciato alla ricerca della vetta ma va sotto 0-2 con doppio Bianchimano prima che il destro secco di Torromino, il gol al volo di Ciancio e l’europunizione di Tsonev facessero esplodere la Curva Nord. Pari amaro benché poco influente nell’ultima casalinga dello scorso campionato prima degli sfortunati playoff: contro i calabresi di Baroni fu 2-2 e doppietta d’addio per Mariusz Stepinski.

TABELLA PRECEDENTI A LECCE:

Totale incontri: 25
Vittorie Lecce: 15
Pareggi: 8
Vittorie Reggina: 2
Gol Lecce: 39
Gol Reggina: 16

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Flacco Venosa, Potenza"

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Prima un uomo, poi un allenatore come nessun' altro"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Hai perfettamente ragione"

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Vucinic una "punta di diamante" la definizione corretta ."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ottima scelta quella di ingaggiare quelli tra loro che possono ancora lavorare per il Lecce, anche se piu di lavoro dovremmo chiamarla passione"
Advertisement

Altro da Rubriche