Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rubriche

I PRECEDENTI – A Cosenza tra tradizionale difficoltà e i colpi Saraniti-Falco. Per Coda gioie e dolori

Nella passata stagione il primo gol in trasferta in maglia Lecce di Hispanico, che fallì il rigore del bis e alla fine fu pari.

Dopo tanti scontri diretti infilati torna una sfida con una realtà di bassa classifica per il Lecce, impegnato martedì a Cosenza. La storia dell’incrocio lascia presagire che non sarà comunque vita facile per gli ospiti su un campo dove hanno sempre faticato, anche nei successi che sembravano alla portata. Le due formazioni si sono affrontate 40 volte nella loro storia in Calabria tra Serie B, C, Interregionale e Coppa Italia.

Il bilancio sorride ai rossoblù: 20 vittorie a 9, più 11 pareggi. La primissima fu un match di Serie C 1936/37, che si concluse con il punteggio di 2-2, con gli ospiti a rimontare due volte sempre con gol di Buin. I primi a rompere gli indugi furono invece i silani, vittoriosi per 2-1 due stagioni più tardi.

Dovrà attendere il 1950/51 il Lecce per trovare la prima vittoria in campionato: sarà 1-2 con gol di Colella e centro decisivo dello storico cannoniere Bislenghi. Dieci anni più tardi il peggior ko di sempre a Cosenza: match di Serie C della classica (i cosentini sono gli avversari più affrontati di sempre), terminata 6-2 per i locali con Lenzi mattatore. Chi di punteggio tennistico ferisce, di punteggio tennistico perisce: nel 1975/76, l’anno dello storico ritorno in B dei giallorossi, sarà netto 1-6 con gol di Nastasio, Montenegro, autogol Rabacchin e tripletta di Loddi.

Tra i 1975 ed il 1992 nessun match cause fortune di un Lecce finalmente nell’olimpo del calcio italiano. Poi ancora dieci anni di sofferenze fino all’1-2 del 2002/03, coinciso con un’altra promozione in A, quella dell’undici di Rossi: la decide un doppio Vucinic. La crisi del club calabro coinciderà con altri 12 anni di stop. Si riprende in Serie C, e Calderini regala ai rossoblù l’ultima gioia cosentina in casa con il Lecce.

Poi, solo pari o successi ospiti. Pirotecnico 3-4 nel 2016, con Moscardelli sugli scudi. Nell’anno della promozione in B di entrambe la deciderà invece Saraniti, in una sfida caratterizzata da lotta, fango e prodezze di Perucchini. L’anno successivo, con la disputa che torna tra i cadetti dopo 16 anni, altro show: doppio vantaggio Venuti-Palombi, due volte Tutino ed è pari prima del gol vittoria di Falco che spinge i giallorossi ai primissimi posti. Amaro 1-1 nella passata stagione con Coda protagonista nel bene e nel male. La punta di Cava de’ Tirrenti sblocca il match con un facile tap-in ma poi sbaglia dal dischetto, favorendo il pari silano firmato Gliozzi.

TABELLA PRECEDENTI A COSENZA:

Totale incontri: 40
Vittorie Cosenza: 20
Pareggi: 11
Vittorie Lecce: 9
Gol Cosenza: 60
Gol Lecce: 45

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da Rubriche