Resta in contatto

Approfondimenti

22′ nella storia: Dermaku il primo capitano albanese della storia del Lecce

Durante le prime fasi di Lecce-Cittadella 2-3 si è consumato un evento a suo modo storico.

Novanta due chilometri di mare separano il Salento dall’Albania. Una distanza breve, per tanti simbolo di un cambiamento di vita e per altri un legame da portare sempre nel cuore per tutta la vita. Tornando a parlare di rettangolo verde e pallone che rotola, in Lecce-Cittadella, come già accaduto nelle ultime amichevoli precampionato, la fascia da capitano del Lecce è andata sul braccio di un calciatore albanese.

Kastriot Dermaku (nome di battesimo simbolo del Paese delle Aquile) ha accompagnato i compagni all’ingresso in campo per la prima volta in una gara ufficiale. Dermaku, 30 anni e 13 presenze con la Nazionale albanese, ha però giocato per soli 22′, prima di lasciare il campo, a causa di un infortunio, a Baschirotto.

L’infortunio di Dermaku ha aperto la via all’ufficializzazione delle gerarchie per la prossima stagione sportiva. Con Dermaku out, la fascia di capitano è andata sul braccio di Morten Hjulmand. Come per l’albanese, Hjulmand è il primo danese capitano del Lecce: un giusto premio per il contributo dato alla causa in un anno e mezzo di militanza.

 

 

18 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

18 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da Approfondimenti