Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rubriche

I PRECEDENTI – Prima in A al Via del Mare con la Salernitana. Nell’ultima successo e illusione

Il Lecce ha ottenuto soprattutto vittorie casalinghe con i granata. Nel 2018 fu pareggio e diatriba Liverani-ultrà

Parte dal match casalingo con la Salernitana il cammino del Lecce nel girone di ritorno. Un vero e proprio scontro diretto per la salvezza visto il momento delicato della stagione, il tutto a mettere pepe su una sfida che di certo, come insegna la storia, non ne avrebbe bisogno. Le due formazioni si sono affrontate 33 volte nella loro storia nel Salento tra Serie B, C e Coppa Italia.

Il bilancio sorride ai giallorossi: 19 vittorie a 8, più 6 pareggi. La primissima fu un match di II Divisione 1927/28, agli albori del girone unico, che si concluse con il punteggio di 1-2 per i campani. Successo bissato anche nel secondo appuntamento di campionato tra le due squadre, nella C 1936/37 (0-2), preceduto però dal primo sorriso salentino all’allora Carlo Pranzo. Il 15 novembre del ’36 il match del primo turno di Coppa Italia fu vinto dai ragazzi di Plemich per 2-1 grazie ad un doppio Buin.

Nel febbraio 1940 arriva anche il successo in campionato (3-0, sempre in C), seguito 9 anni dopo dalla vittoria con il maggior distacco contro i campani: 4-0 e centri di Celani, doppio Stabellini e Mosca. Seguirà un quarto di secolo di avvincenti sfide in terza serie, con forti tinte giallorosse anche se non mancheranno le sortite ospiti (3 in totale). Nel 1975/76 il Lecce saluta la Serie C e con essa la Salernitana, battuta in 9 contro 10 dall’autogol di Gentile e dal gol-vittoria di Ciardella.

Si arriverà così a 20 anni senza testa a testa, conclusi solo nella stagione cadetta 1994/95 quando a trionfare saranno per 1-2 i campani dei futuri giallorossi Chimenti e mister Delio Rossi. Ed è con il romagnolo in panca che, nel 2002, il Lecce pone fine al digiuno: succede tutto in 8 minuti e tra il 60′ e il 68′ la sblocca il fratello d’arte Edy Baggio prima dell’uno-due uruguagio Cheva-Giaco. Ci si ritroverà di fronte per la Coppa Italia 2008/09 e i granata cadetti dell’attuale allenatore Castori firmeranno il colpaccio nel terzo turno eliminando la truppa Beretta con gol di Re Artù Di Napoli.

Al termine di quella stagione il Lecce retrocederà, trovando però l’anno dopo la vendetta grazie al gol-vittoria di Corvia. Le due squadre torneranno a fronteggiarsi negli anni della Lega Pro targata Tesoro: prima Vinetot e Bogliacino rimonteranno Perpetuini (è il 2014), poi l’anno dopo Colombo lancerà i granata verso la promozione diretta. Fuochi d’artificio nel 2-2 del settembre 2018, quando gli ospiti rimontarono due volte (di Mancosu, Bocalon, Falco e Castiglia allo scadere le reti) nel match della contestazione a Liverani, reo di aver fatto entrare Chiricò. L’esterno brindisino sarà poi messo fuori rosa, ceduto e la pace coinciderà con il ritorno in Serie A.

Proprio la stagione seguente fu inaugurata da un Lecce-Salernitana di Tim Cup: doppio Lapadula, Majer e Falco per il poker-show giallorosso. Esultanze decisamente illusorie nella primavera del 2021, quando Pettinari e Maggio regalarono ai salentini una vittoria nello scontro diretto dal sapore di Serie A. Sapore che evaporò a causa del pessimo finale di campionato della truppa Corini, che vanificò il +4 sui granata i quali conquistarono così la terza promozione della loro storia.

TABELLA PRECEDENTI A LECCE:

Totale incontri: 33
Vittorie Lecce: 19
Pareggi: 6
Vittorie Salernitana: 8
Gol Lecce: 51
Gol Salernitana: 26

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

SONDAGGIO – Che voto merita il mercato invernale del Lecce?

Ultimo commento: "Ma non puoi pretendere di essere un oracolo chiaroveggente sensitivo,pranoterapeuta, cartomante,e se ti dovessi sbagliare?????dove ti vai a..."

Gol dell’anno 2022, vince il siluro di Colombo che ha fatto tremare il Maradona (VIDEO)

Ultimo commento: "Giusto non abbassare la guardia, i conti si faranno alla fine, complimenti fin'ora più che meritati ma guai a scendere in campo convinti che..."

SONDAGGIO – Pallone d’oro giallorosso, chi è stato il miglior calciatore del Lecce 2022?

Ultimo commento: "La fascia da capitano la merita Hiulmand. Grandissimo calciatore di buonissima visione di gioco."
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da Rubriche